Sono in continuo miglioramento le condizioni di salute di Al Bano, in seguito al ricovero per un'ischemia che lo ha costretto a ricovero nella notte tra domenica e lunedì. Il cantante di Cellino non sta attraversando un periodo molto fortunato, reduce da due malori che si sono susseguiti a poche settimane di distanza l'uno dall'altro. Eppure sembra che gli acciacchi dovuti all'età, 73 anni, non riescano a scalfire lo spirito battagliero di Al Bano, che vorrebbe già tornare ai suoi eventi, agli incontri coi fan.

Stando a fonti interne a Fanpage.it, Loredana Lecciso sarebbe sempre al suo fianco nella stanza d'ospedale dove si trova Al Bano, d'altronde proprio la moglie del cantante di Cellino ieri pomeriggio ha comunicato aggiornamenti sul suo stato di salute. Il cantante si sarebbe svegliato questa notte e più volte, con insistenza, avrebbe mostrato ansia di tornare immediatamente in attività, dicendosi preoccupato per gli impegni presi con i fan che potrebbe rischiare di non riuscire ad onorare. Avrebbe inoltre aggiunto di voler tornare presto in Russia, per cantare di nuovo in uno dei paesi in cui è più popolare. Le notizie sul miglioramento della sua situazione clinica sono stati confermati dall'equipe medica che segue l'artista. Questo il bollettino ufficiale della Asl di Lecce

Al Bano Carrisi ha trascorso una notte tranquilla e ha riposato bene. Il primario della Neurologia dell'Ospedale "Vito Fazzi", Giorgio Trianni lo ha visitato questa mattina trovandolo lucido, orientato e senza alcun problema. I parametri vitali, respiro, frequenza e pressione sono nella norma, così come la glicemia che è tenuta sotto controllo. Il paziente conferma il quadro clinico positivo del giorno precedente, evidenziando un costante recupero. Gli accertamenti stanno continuando per un più fine inquadramento diagnostico e terapeutico, verificando la presenza e curando i possibili fattori di rischio. Tenuto sotto continuo monitoraggio, il paziente dovrà restare a riposo in Ospedale almeno sino a sabato. Di buon umore come al solito, Al Bano ha scherzato con i medici sulla sua voce: "E' come i denti per i castori, bisogna usarla sempre per vivere bene ed evitare l'estinzione della specie". Un sostegno morale importante, assieme alle costanti cure mediche, gli arriva dal calore della famiglia, che gli e' al fianco in ogni momento".

Come sta Al Bano?

Al Bano avrebbe avvertito le prime avvisaglie della leggera ischemia intorno alle ore 19 di domenica mentre era di ritorno da Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo, nelle Marche, diretto verso Cellino San Marco. A proposito delle sue condizioni di salute, l’Asl di Lecce ha diramato un comunicato nel tardo pomeriggio di lunedì, rassicurando i fan dell'artista

I medici in queste ore hanno valutato attentamente le condizioni del paziente e hanno proceduto a una serie di esami di routine per definirne lo stato generale di salute, che viene costantemente monitorato. In ultimo, si è proceduto ad una risonanza dell'encefalo.

Barbararini e Giorgio Trianni, primario della Neurologia, hanno fatto sapere che Al Bano sarebbe sempre stato vigile

Il paziente è sempre stato vigile, orientato e collaborante e ha conservato integre le funzioni cognitive. Nei prossimi tre giorni Al Bano resterà in osservazione nel reparto di Neurologia, dove gli è stato prescritto il massimo riposo. Tempo idoneo per rivalutare le sue condizioni e il decorso del malore, che al momento è in fase di netto miglioramento. Il cantante, sempre di buon umore, ha manifestato la volontà di riprendere prima possibile la sua attività canora.