Amadeus è pronto ad approdare su Rai1 e sostituire Flavio Insinna nell'access prime time, mandando in soffitta Affari Tuoi dopo più di dieci anni di onorata carriera con I soliti ignoti – Il ritorno. Il volto televisivo Rai, tornato in auge da qualche anno dopo essere stato per un po' di tempo nell'ombra, è certamente uno dei personaggi preferiti dal pubblico del piccolo schermo italiano, oltre che uno dei più esperti (non si spiegherebbe, altrimenti, kil perché di una tale quantità di programmi che la Rai gli ha affidato di recente. In un'intervista a Tv Sorrisi e Canzoni ha rilascia alcune dichiarazioni che hanno svelato un lato spericolato che lo caratterizzava negli anni della sua giovinezza, poi abbandonato col tempo. Ad esempio racconta di quando, dopo aver accarezzato per anni il sogno delle due ruote, rinunciò quasi subito

"Per fare il fenomeno ho impennato e centrato in pieno un'auto. Mi sono fratturato tutti e due i polsi e i miei hanno dato via quel che restava del motorino. Non sono più salito su una moto".

Amadeus è uno che si è sporcato le mani e nella vita non è mai stato a guardare, vista anche l'esigenza di mantenersi. Da ragazzo, prima di ritrovarsi a fare anni e anni di radio e poi la tv, ha fatto i lavori più disparati: "Ho scaricato le cassette ai magazzini generali, poi ho fatto il cameriere in una gelateria". Ciò non toglie che nella vita ha anche sognato di fare altro, o comunque aveva preso in considerazione altre opzioni rispetto a quella che gli ha portato una certa fortuna: "Avrei fatto l'allenatore di calcio"