Asia Nuccetelli sceglie Instagram per denunciare una situazione dolorosa. Stando alle parole della figlia di Antonella Mosetti, ci sono persone sul web che ogni mattina si alzano con l'intento di colpirla, usando i modi più disparati. La ragazza parla di stalking e denuncia minacce di morte continue, rivoltele a causa dei presunti interventi di chirurgia estetica e di tanto altro. Si riapre così il dibattito sul tema molto attuale del cyberbullismo, nel quale ultimamente è stata inserita anche Vanessa Incontrada e la star della musica pop Rihanna. Donne bersagliate sui social per aver preso peso o per scelte poco condivise. Asia apre così il lungo messaggio che ha tutto il sapore di uno sfogo covato da tempo

Oggi voglio parlarvi di una cosa molto importante, sono mesi e mesi che ricevo stalking, minacce di morte (proveniente solo e unicamente da persone di sesso femminile) e tanto altro ancora. È vero che esporsi significa accettare critiche e altro, ma queste non sono critiche questa è rabbia repressa, invidia e odio. Sentimenti che nella mia vita mai ho provato, guardando sempre e solo il mio giardino e fregandomene dei ‘giardini’ altrui. Pagine che si chiudono dietro un nome finto per denigrare o insultare tutte le belle donne esposte o me in questo caso, pagine che racimolano i loro like per lo più provenienti da frustrate in cerca di una consolazione per il loro basso libello di autostima….e allora sì chiudiamoci dietro la scusa della chirurgia. Signori e signore, questo mondo è libero. C’è gente che ammazza i bambini, stupra le donne e ruba le vecchiette e noi pensiamo che il male del mondo sia rifarsi il naso, le labbra o le sette? No. Voi la pensate così perché non avete la possibilità di farlo allora….si logico, quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba no?

Asia Nuccetelli rivendica il diritto di sentirsi una ragazza libera, in diritto di fare le sue scelte e di non doverne rendere conto a una fitta ‘rete' virtuale mossa, a suo dire, da odio e invidia

Soprattutto, io mi sento mille volte meglio di ognuna di queste donnucole da bar. Sapete perché? Perché io ho sempre una parola positiva, perché io mai ho insultato dietro un nome finto o con il mio stesso nome le scelte altrui, perché io mi sento assolutamente libera di fare quello che voglio. I baci non mi mancano, l’affetto e l’amore tanto meno. E non sarà il vostro odio a distruggere tutto l’amore che ho da offrire alla mia famiglia, ai miei amici, alle persone che ne hanno bisogno e soprattutto a me stessa. Si perché io mi amo e se domani mi sveglio con una grandissima voglia di farmi un cavallo in mezzo alla fronte, voi muti dovete stare. Muti si….perché il cavallo in mezzo alla fronte riguarda me, solo me, e le cose che riguardano me sono solo fatti miei. Non sono di tuo gradimento? Il mio aspetto ti da fastidio? La mattina ti svegli male quando visualizzi una mia foto e dopodiché ti devi svegliare e guardare la tua facciona cattiva allo specchio? Ci sta, non seguirmi, bloccami se necessario. Ma le minacce di morte tornano dietro con gli interessi, sia quelle mie che alle persone a me care.

Un momento delicato, in cui sta provando sulla sua pelle cosa significa la parola cyberbullismo e scoprendo come combatterlo, senza soccombere come vittima inerme

Lo stalking che qualcuno di voi mi sta facendo, vi torna indietro con tanto di garanzia. Chi male fa male aspetti, ricordatevelo sempre. Ogni volta che una vostra parola o un vostro gesto ferirà qualcuno, vi tornerà come una sorta di boomerang in faccia. E voglia a rifarsi poi….poi è tutto così strano, strano perché insultano insultano e a distanza di mesi iniziano a copiarmi anche la ‘risata’, risata alquanto bizzarra per chi mi conosce, ma come? mi insultavi e poi sei una specie di mio clone con un cambiamento radicale? Qualcosa non quadra. Vi allegherei tanto di foto ma non mi sembra il caso, privacy è privacy. Ho salvato tutte le pagine (pagine anche molto note, conosciute apposta per denigrare le persone a partire da Belen a finire con tanti altri) e gli account, che sono andati oltre. Aspettatevi il conto. Chi tanto mangia, assai paga! Il Cyberbullismo va fermato. Se non sarò io a fermarlo ignorandolo, allora lo fermeremo con l’amore. La rovina del mondo, siete voi i repressi. La rovina del mondo è l’insulto, l’odio, l’invidia. Sentimenti che se non vi appartengono non vi avrebbero fatto arrivare a tanto!

A post shared by Asia Nuccetelli Mosetti (@asianuccetelli.real) on