Gli spettatori di Pomeriggio5 non hanno potuto fare a meno di notare che Barbara d’Urso, nel corso della puntata andata in onda l’11 maggio scorso, è stata bene attenta a non pronunciare mai il nome di Belén Rodriguez.

La puntata è stata aperta proprio su uno degli argomenti del giorno, la testimonianza dell’argentina nel corso del processo a Fabrizio Corona. Già prima che fosse mandato in onda il servizio in questione, la conduttrice ha voluto precisare che avrebbe trasmesso gli eventi della giornata proprio come accaduto in precedenza e con tutti gli altri teste chiamati a testimoniare dalla difesa. Quell’introduzione è servita a sottolineare, appunto, che il fatto di dedicare un servizio all’argomento non fosse collegato direttamente alla presenza di Belén al processo. Come se non bastasse, dopo che il video dedicato alla testimonianza dell’argentina è stato mandato in onda, Barbara non ha mai pronunciato il nome della Rodriguez, riferendosi a lei solo come alla “ex fidanzata di Fabrizio Corona”.

I motivi dell’astio tra Belén e la d’Urso.

Il fatto di non averne mai pronunciato il nome potrebbe essere voluto. Ci sono una serie di motivi di astio tra Belén e la d’Urso, ma un episodio in particolare sembrerebbe aver spinto la celebre conduttrice a non parlare mai più dell’argentina. Risale al settembre del 2013, periodo durante il quale Belén sposò Stefano De Martino. La d’Urso documentò la cerimonia per il suo pubblico, ma una serie di suoi commenti pronunciati a proposito delle nozze spinsero la showgirl a prendere una dura posizione contro di lei. Barbara invitò in studio Miguel, uno dei musicisti ingaggiati da Belén e Stefano per la cerimonia. Gli chiese cosa avesse mangiato durante la cerimonia e quando Miguel lasciò intendere che il menù previsto per lo staff fosse stato differente rispetto a quello proposto agli invitati, la conduttrice sbottò: “Al mio matrimonio lo staff ha mangiato le stesse cose degli invitati. Che c’è un menu di serie A e uno di serie B?”.

Belén: “Non mi piace chi fa le facce per fare ascolti”.

Intervistata a Le Iene qualche tempo dopo, la Rodriguez commentò con stizza quelle esternazioni: “Noi non abbiamo fatto i tavoli anche per tutte le persone che lavoravano lì. Hanno cominciato a far polemiche con la sig. D’Urso, perché lei ha fatto mangiare a tutti la stessa cosa. Ma vaffan***o, va!”. Il video di quell’intervista fu misteriosamente rimosso dal portale de Le Iene, al punto che Belén decise di rincarare la dose

È abbastanza scandalosa la censura del video. Le puntate di Pomeriggio 5 e Domenica live erano una continua diffamazione subliminale: la conduttrice mi ha dato della scostumata. Lei non è stata censurata quando ha attaccato me, io sì. Si è cercato il marcio nel mio matrimonio per farmi sembrare un’insensibile verso chi lavora e mi sono sentita dire che non rispetto i sacramenti. Il “vaffa” della mia intervista non è un reato: se punti il dito contro una persona senza conoscerla, ti devi aspettare una risposta, non puoi pretendere la libertà di parola senza una replica. Non sono la prima a prendersela con lei, ho rappresentato i tanti che l’avrebbero fatto ma si sono tirati indietro.

Qualche tempo dopo, intervistata a L’Arena proprio in contrapposizione di Domenica Live, l’argentina cercò la sua rivincita

Io non sopporto la maleducazione, non parlo mai di nessuno a prescindere. Quando una signora si permette di giudicarmi, per fare due punti in più di ascolti, quando tu non parli mai di me perché non ti sto simpatica, forse è il mio primo ‘vaffa’ in sette anni di televisione. Barbara è una importante dentro Mediaset? Anch’io. Per carità, non ho il suo potere. A me piacciono persone con contenuto. Non mi piacciono persone che fanno le facce per fare ascolti. Mi dicono che se faccio certe cose non lavoro più? Non me ne frega niente.