E se alla fine la storia tra Belen Rodriguez Marco Borriello fosse stato solo un depistaggio per coprire quella che era la vera relazione della soubrette argentina? Se lo stanno chiedendo in molti e adesso che spuntano nuove foto che vedono Belen e il pilota di MotoGp Andrea Iannone insieme a Milano, nei pressi dell'abitazione di lei, tutto sembra portare ad una relazione tra i due tenuta nascosta e segreta, lontano dalle chiacchiere dei paparazzi.

Ma facciamo il punto. Belen Rodriguez e Andrea Iannone si sono sempre dichiarati grandissimi amici. Il mondo del gossip cartaceo ci ha provato subito ad inchiodarli sin dai primi avvistamenti ad Ibiza, poi a Londra e infine a Milano. Grandi smentite sono fioccate: "Siamo solo grandi amici", disse lui e il caso "Borriello" ha fatto poi il resto. Ma Belen è tornata sul "luogo del delitto", presenziando ad uno dei Gp di Iannone, quello d'Austria, e da quel momento il fuoco del gossip si è riacceso. "Chi", in edicola questa settimana, mostra in un servizio come in alcuni giorni della settimana la coppia entra ed esca da casa di Belen in momenti separati.  Vediamo Andrea Iannone che esce e rientra dopo aver fatto compere in casa di Belen poi, in un altro riquadro, in una foto vediamo dei collaboratori di lui scaricare dei bagagli. Nel servizio si precisa anche che i due "girano separati per depistare i curiosi". 

Belen disse: "Non ho la testa per una storia"

"Belén Rodriguez è una mia amica, e questo basta". Così Andrea Iannone a fare da supporto a Belen che, quando è scoppiato il gossip per la prima volta, si affrettò a chiarire su Facebook di non avere la testa per nessuna storia

In questo momento io non ho la testa per nessuna storia d'amore, sto cercando solo di divertirmi fra amici e famiglia, sono loro in questo momento che mi fanno stare bene, quindi qualsiasi fotografia tagliata e manovrata con didascalie stupide e maliziose lasceranno il tempo che trovano, ugualmente dichiarazioni senza alcun senso. Mi prendo il tempo di chiarire queste cose anche se avrei voluto stare in silenzio, ma se non mi difendo io non mi difende nessuno.

Cosa succederà adesso: nuove smentite o prime conferme?