Carmen Di Pietro Giuseppe Iannoni si sono detti addio consensualmente dopo 16 anni di matrimonio. Ne parla per la prima volta la soubrette al settimanale "Nuovo", riferendo di una separazione civile e dai toni pacati, che non ha conosciuto crisi data la natura degli eventi. Il sentimento si sarebbe affievolito di giorno in giorno

Non ci amiamo più. Tra noi non c'è stata alcuna crisi: semplicemente si è spento a poco a poco il sentimento. Mio marito era sempre via per lavoro, ci vedevamo solo nel fine settimana e la distanza fisica ci ha divisi anche sul piano emotivo. Dicono che la lontananza faccia bene all'amore, ma per noi è stato il contrario. Siamo sereni, ci stimiamo. Lui non vive più in casa con me e con i ragazzi, ma continua ad essere un papà presente. Io lo ammiro per questo. Appena ha un momento libero, raggiunge Alessandro e Carmelina e sta insieme a loro.

I due hanno avuto Alessandro e Carmelina dalla loro unione, entrambi hanno accolto la separazione tra i genitori con estrema calma

Non percepiscono molto il cambiamento. Già in passato, il pare era poco presente per via degli impegni di lavoro. Ho spiegato a tutti e due la situazione con grande delicatezza e loro, che per l'età che hanno sono maturi e responsabili, hanno capito benissimo. Alessandro il maggiore mi ha detto: "Per me restate sempre mamma e papà". Ed è questo ciò che conta.

"Stallone, il mio rimpianto"

In una recente intervista, la Di Pietro spiegò di avere un solo rimpianto nella vita, l'aver rifiutato le avance di Sylvester Stallone

L'ho conosciuto agli inizi degli anni Novanta. Facevo la modella. Eravamo a una cena, blindatissima, a Londra. Lui girava con due guardie del corpo tanto alte e grosse che facevano paura. Ne sono rimasta affascinata. Ricordo che mi guardava con la coda dell'occhio. Credevo fosse perché se la ‘tirava', invece era timido. Per parlare con lui usavo il vocabolario di inglese, che porto sempre in borsa.

Carmen Di Pietro si sentiva intimorita

Ma i suoi muscoli mi hanno spaventata e non me la sono sentita di cedere alle sue avance. Dopo una sera di corteggiamento mi ha fatto recapitare 100 rose rosse. Mi ha invitata per altri incontri. L'ho rivisto anche all'apertura della catena Planet Hollywood a Roma. Abitavo in via del Tritone e la sera abbiamo cenato assieme