Ryuho Okawa, medium conosciuto come un “leader spirituale di rilievo” in Giappone, ha raccontato di aver contattato e intervistato lo spirito della principessa Diana nell’anno in cui cade il ventesimo anniversario dalla sua morte. La trascrizione dell’intervista in questione è stata raccolta e inserita all’interno di un libro disponibile in vendita su Amazon. Okawa ha raccontato alla stampa una parte del presunto incontro di cui racconta di avere beneficiato all’inizio del mese di agosto. Sostiene di essersi messo in contatto con lo spirito della principessa triste e di averle posto alcune domande le cui risposte sarebbero, francamente, ben lontane dal risultare credibili.

Diana avrebbe dichiarato di ritenere Carlo una persona terribile. “Non lo odio, ma credo che sia un diavolo” avrebbe detto lo spirito della principessa a proposito del marito diviso in vita con Camilla Parker Bowles. A proposito dell’incidente in cui perse la vita, invece, avrebbe aggiunto: “Sono morta in un incidente d’auto. Dopo l’impatto sono stata ricoverata e ricordo di avere dormito, ero ancora viva”. A proposito di Elisabetta, la Regina con la quale sarebbe stata spesso in disaccordo, avrebbe invece detto: “Credo che Elizabeth sia una grande madre, ma l’ultima luce dell’Inghilterra”.

La rivoluzione inglese che dovrebbe mettere fine alla monarchia.

Quando Okawa avrebbe chiesto al fantomatico spirito di Diana una previsione rispetto alla possibilità che il figlio William diventi un giorno Re, la risposta sarebbe stata

Temo che l’Inghilterra sperimenterà un’altra rivoluzione, quindi non posso immaginare che la famiglia reale duri per sempre. La mia tragedia è stata un punto di svolta, ma non c’è fedeltà, non c’è amore. Mi sento diversa da tutto questo, perciò preferisco l’Islam.

Questa fantomatica “intervista” prosegue con alcune dichiarazioni legate alla figura di Carlo, figlio di Elisabetta ed erede al trono

All’inizio mi amava ma, dopo il matrimonio, mi sono accorta che non era vero amore. Sfoggiava la mia bellezza come un accessorio. Voleva solo mostrarmi al mondo con fare orgoglioso.

Il presunto coinvolgimento dei servizi nella morte di Diana.

La trascrizione dell’intervista diventa più controversa man mano che si addentra nei dettagli dell’incidente che provocò la morte di Diana, fino a spingersi a parlare del coinvolgimento di personaggi dall’identità non meglio precisata

Non ne sono sicura, ma ho sentito una specie di intenzione malvagia. Forse i servizi segreti…Qualcuno stava cercando di togliermi la vita dopo il divorzio da Charles. In Inghilterra ho una tomba ma non vivo lì. Sono sotto terra ma vivo da un’altra parte. Hai detto che sono passati 20 anni dalla mia morte ma io non riesco ancora a capire chi sono, cosa sono e se si tratta della realtà o solo di un brutto sogno.