Intervistata dal settimanale “Vero”, Eleonora Cecere ricorda il periodo trascorso a ‘Non è la Rai’ 20 anni dopo lo show. Guardandosi indietro ammette di non avere vissuto un’adolescenza normale, a partire dagli studi che è stata costretta a finire da privatista, All’epoca, però, nulla sembrava avere troppo peso, soprattutto se rapportato alla soddisfazione di stare in televisione

Non te ne rendi neanche conto, è bello ma sembra tutto un gioco. Allora non mi sembrava neanche un lavoro quello che facevo. Ho studiato da privatista, quindi non vivevo un'adolescenza "normale", ma i miei amichetti erano molto felici per me.

Terminata la trasmissione, Eleonora ha gradatamente abbandonato il mondo del piccolo schermo, dedicandosi alla sua famiglia.

“Non ero amica di Ambra, mi guardava strano”.

L’ex soubrette ammette anche di non avere mai avuto un rapporto con Ambra Angiolini, conduttrice di ‘Non è la Rai’, la soubrette che più è rimasta legata al programma nell’immaginario collettivo pur essendo riuscita a costruire una carriera di attrice di tutto rispetto

Non c'era rivalità, ma lei ha sempre avuto carattere sbarazzino, diciamo così: un giorno ti salutava, un altro ti guardava strano senza darti confidenza, perciò tra noi non c'è mai stata un'amicizia.

Non è stata l’unica ad aver dato voce a posteriori al rapporto conflittuale con Ambra, sebbene la diretta interessata non abbia mai replicato alle accuse a suo carico.

Eleonora conclude dando voce al suo desiderio di tornare in tv. Si era detta disponibile a partecipare al “Grande Fratello Vip”, ma chi ha messo insieme il cast del reality ha fatto scelte diverse

Mi sarebbe piaciuto certo, ma alla fine gli autori hanno fatto scelte diverse: le ragazze che entreranno in casa sono tutte single o con figli grandi, mentre io, avendo due bambine piccole, avrei avuto un atteggiamento diverso. Mi piacerebbe comunque tornare in Tv, magari partecipando a un varietà come il vecchio Fantastico o, perché no, conducendo Striscia la Notizia.