Emma Marrone si è sottoposta all'intervista di Maurizio Costanzo, il programma del veterano di Mediaset che prova a mettere a nudo personaggi noti del mondo dello spettacolo. Dalla vita privata a quella pubblica, passando per quella professionale: l'amore, la musica, la carriera. E' una Emma Marrone che si apre completamente, raccontandosi a Costanzo a 360 gradi.

La scoperta del tumore.

Emma inizia a descrivere la sua carriera e i primi passi, con Costanzo che prova subito a chiederle quale sia stato il momento più deludentedal punto di vita professionale e lei non esita a parlare del male che ha sconfitto, quello che ha rischiato di compromettere la sua vita e per il quale si è sentita graziata: "Il dolore peggiore è arrivato quando, a 23 anni, dopo aver prodotto un album con una band con tanti sforzi e piccoli risparmi, in seguito ad un ingaggio per una tournée italiana, a un certo punto ho iniziato a non stare bene, scoprendo poi di avere un problema di salute che tutti conoscono: quella è stata una batosta seria perché sono stata costretta ad abbandonare questo tour e iniziare questi viaggi della speranza a Roma". 

Lo stesso argomento, quello della malattia, riproposto in un filmato a fine intervista, porta Emma a stopparlo e chiedere di non parlarne: "Non voglio più leggere quella parola, invito sempre alla prevenzione ma non voglio più parlarne. Ogni volta che so di dover fare un controllo vado fuori di testa, non voglio parlare ancora di questo tema". La cantante ha raccontato più volte del periodo difficile in cui è stata costretta a sottoporsi a interventi e cure a causa di un tumore alle ovaie, che fortunatamente oggi ha sconfitto ma che è ritornato quando sembrava scomparso, nel 2013, anno dell'ultima operazione.

La famiglia e sua nonna, Emma commossa.

Uno dei momenti di maggiore commozione per la cantante è stato quello di un video dedicato alla sua famiglia, i parenti più stretti e sua nonna, con la quale ha stabilito un legame a dir poco viscerale.

"Ce l'avrei fatta anche senza Amici"

La carriera di Emma è iniziata certamente grazie ad Amici, anche se lei si dice convinta di una cosa: "Credo che ce l'avrei fatta anche senza Amici, prima o poi, ma sarebbe stato molto più difficile, perché oggi quasi più nessuno va ad ascoltare i gruppi nei locali, vengono nei talent". Poi su Amici: "Io percepisco che il pizzico di polemica in più lo trovo sempre su Amici, perché quelli che escono da X Factor non vengono additati allo stesso modo".

Essere mamma: "Non adesso, devo trovare un compagno"

Vorrei sicuramente avere dei figli con un compagno che amo e che stimo, ma non per questo giudico le donne che a un certo punto della loro vita hanno deciso di avere un figlio pur senza un compagno. Personalmente sento di essere portata per avere un figlio, mi piacerebbe molto, ma fare un figlio richiede molto coraggio. Spero di lasciare qualcosa di me, di essere chiamata mamma un giorno. Arriverà, forse. Ma al momento sono chiusa per ferie: pensiamo a trovare il compagno […] Adesso è un po' che sono sola e certo, molte volte, avrei voglia di tornare a casa e trovare un compagno, o non dover tenere la luce accesa per dormire, ho paura del buio.

In difesa dei diritti gay.

Emma, da sempre si spende per una battaglia in favore dei diritti degli omosessuali: "Vengo da un paesino del sud dove molti amici omosessuali sono ancora costretti a nascondersi. Io faccio di tutto perché nei loro confronti ci sia rispetto. All'evoluzione dei trasporti e della tecnologia, sta corrispondendo un'involuzione umana. Ma molti mi attaccano per questa battaglia, anche per colpa dei social: in 140 caratteri molte volte si attacca la vita di qualcuno in modo approssimativo". 

"Non sogno il matrimonio, mi mette ansia"

Fare una promessa e dire un per sempre, davanti a Dio o al comune, mi metterebbe pressione. Andrei a scombussolare un po' di equilibri personali. Io non sono mai andata vicino ad un matrimonio, ma credo che non ce la farei, avrei troppa ansia. Preferisco amarti per tutta la vita senza doverlo promettere. Non ho mai detto a qualcuno che lo avrei amato per sempre, preferisco farlo.

"Stefano ha la sua vita, io la mia"

Reticente e abbottonata, Emma preferisce non parlare della sua vita privata, o meglio non approfondire troppo, scavando nel suo passato. Costanzo ci prova a chiederle di Stefano De Martino, ma non solo: "Non è che ci vediamo, lui ha la sua vita e io la mia. E' sotto gli occhi di tutti che nell'ultima edizione di Amici abbiamo anche lavorato insieme. Con Marco Bocci ho un rapporto splendido e ho avuto anche il piacere di conoscere Laura Chiatti, siamo diventate molto amiche per assurdo e ho avuto anche modo di conoscere i figli Enea e Pablo, mi manda i video in cui mi chiamano zia". Ma aggiunge di voler mettere una pietra sopra al suo passato: "Vorrei far passare il concetto, per l'ultima volta, che ho amato le persone con cui sono stata, ma poi le storie finiscono e non mi succede niente di diverso da quello che succede agli altri". Costanzo ci prova a chiederle se per lui Stefano rappresenti una delusione, ma lei controbatte

Con grande rispetto per te, io non rispondo. Sono cose private, non direi nulla di lui così come di tutte le persone con cui sono stata

Pino Daniele il più grande, mi è stato sempre vicino.

Si parla di Pino Daniele, artista con il quale ha collaborato molte volte e che le è stato molto vicino: "Ho collaborato con molti artisti di grande fama, per fortuna, ma devo dire che Pino è stato il primo a chiedermi di cantare con lui quando su di me pendeva ancora un grosso pregiudizio da parte del pubblico. Mi chiamava spesso, per chiedermi come stava, lui è stato veramente grandioso con me".

Contro il gossip: "Voglio tutelare i miei affetti"

Io scrivo canzoni, produco anche i miei dischi, vorrei che si parlasse più di quello che è il mio lavoro e invece molto spesso, con me più che con gli altri, si tende a parlare molto più di gossip che del mio lavoro. Rispetto il mestiere di chiunque, dai fotografi ai giornalisti, non sono avvelenata con loro, ma ci tengo a tutelare al massimo la mia vita, i miei affetti, le mie cose.