Si chiama Karina Bezhenar la fidanzata di Fabio Rovazzi. A uscire allo scoperto è il fenomeno musicale del momento, giovane artista che è diventato popolare a suo di visualizzazioni sul web. A Vanity Fair che l’ha intervistato, Fabio racconta la nascita di questa storia d’amore. Il realtà non è che proprio lo racconti, perché Rovazzi resta riservatissimo. Anche la donna bellissima che gli ha rubato il cuore preferisce mantenere un basso profilo. Non c’è alcuna foto di coppia sui social network ma se Rovazzi non ha misteri, la vita della bella Karina è ben più complessa da inquadrare. Di lei si sa solo che ha 20 anni e che fa l’attrice e la modella. È stato il cantante a uscire allo scoperto

Sì, sono fidanzato da un mese. Sono uno che s’impegna nelle storie d’amore. L’ho conosciuta tramite degli amici. Quanto sono stato bravo a non far trapelare nulla dai social?

Bravissimo, perché per il momento di questa coppia si conosce davvero poco.

Rovazzi: “Non sono un prodotto di Fedez e J-Ax”.

Soddisfatta – poco – la curiosità dei fan circa il rapporto con la nuova fidanzata bellissima (in questo ha seguito le orme di Fedez, fidanzatissimo con Chiara Ferragni), Rovazzi riporta la conversazione su argomenti più neutri. Intanto nega di essere un prodotto di Fedez e J-Ax. La sua popolarità se la sarebbe costruita da solo

Su quale tavolino sono nato? Sulla mia scrivania di Città Studi, a Milano. C’è chi ha scritto che sono un prodotto di Fedez e J-Ax, in realtà loro hanno creduto in me e con la Newtopia, la loro etichetta, mi aiutano con il management. Ma quei due video sono il frutto di anni di lavoro. Ho sempre fatto l’autore per altri, ora lo faccio per me e funziona. Ricco? Magari. Oggi guadagni con le visualizzazioni. A proposito: YouTube non mi ha ancora pagato.

Con Federico è nata un’amicizia, oltre che un rapporto professionale

Fede è un grande amico, ci divertiamo insieme e lui mi dà consigli utili, anche se da quando sta con la Ferragni lo vedo meno. Essere famosi ha anche i suoi contro. Non posso più portare fuori Marley, il mio cane. Ho fan che mi perseguitano, soprattutto ragazze. Il peggio è stato quando una trentina di ragazzi si sono piazzati per un giorno sulla tromba delle scale del mio palazzo: ho chiamato i carabinieri. Urlavano: “Rovazziiii, apri!”.

Infine le accuse di plagio di Salmo

Mi ha accusato di aver preso l’intro di Tutto molto interessante da un suo video. Ma chi se ne frega. Quello che mi scazza è l’invidia. Perché gli insulti? Tanti pensano che il mio progetto sia una cosa che possono fare tutti, ma non è così. È un lavoro di mesi. La gente si sfoga sui social delle mille frustrazioni della vita, crede che non leggiamo quello che scrive. Come quelli che in macchina si scaccolano: vi vediamo!