Non è facile conciliare il lavoro con l'essere padre, specie per una star musicale sempre in giro per i palchi di tutta Italia. Ne sa qualcosa Fabrizio Moro, che in un'intervista a Libero racconta quanto sia difficile separarsi dalla sua famiglia durante i tour.

Il cantante e insegnante di Amici è legato alla compagna Giada, architetto da cui ha avuto i figli Libero (nato nel 2009) e Anita (2013). Moro è riservatissimo sulla sua vita privata ma ammette di faticare a stare lontano da chi ama: "Ho un pessimo rapporto con la solitudine. Sono contraddittorio: amo il mio essere intimista, ma al contempo star solo mi spaventa molto. Ho sempre bisogno di qualcuno: un amico, una donna". Anche per i suoi piccoli è difficile stare lontano da papà, specie per il primogenito

Non vivo bene la paternità da artista sempre in giro. Il pensiero di non poter stare al fianco dei miei bambini mi fa soffrire. E anche per loro è così. Mio figlio si è allontanato dalla musica proprio per questo, lo vede come il motivo per cui il suo papà è sempre via.

Nonostante questo, ad attenderlo c'è il prosieguo del tour per il suo ultimo "Pace". Alla domanda se sia la gavetta nei locali o il talent la strada migliore per un artista risponde: "Bisogna prendere tutto ciò che si ha. Riuscite a entrare ad Amici o X-Factor? Poi però dovete suonare un giro. Perché quella popolarità dura una manciata di mesi e poi sparisci. Se non emozioni la gente, la fama non ti aiuterà a riempire le piazze l'anno dopo un talent o quello dopo ancora".