"Arrivai a guadagnare in un giorno, quello che mio padre racimolava in un mese. Essere indipendente economicamente è sempre stata una mia priorità. Potrei morire piuttosto che dipendere da qualcuno": a parlare, in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera è Francesca Dellera, diva sex symbol degli anni 80 e 90, protagonista dei sogni proibiti di una generazione di italiani eppure al tempo stesso star ribelle e anarchica, oggi (felicemente) lontanissima dalle luci della ribalta. Modella e attrice tra le ultime esponenti di una bellezza femminile molto nostrana, eterea ma al tempo stesso carnale e prosperosa, venne lanciata da Tinto Brass e sedusse tutti in ruoli sexy da La carne a Roba da ricchi, senza però mai cedere ai compromessi: "Non ho mai permesso a nessuno di mettermi le mani addosso, tantomeno a Brass (…) La figura del pigmalione e amante non fa per me". Amori, dolori, rimpianti e gioie: l'attrice li racconta senza remore, ma al tempo stesso tutelando la privacy di chi la ama e l'ha amata.

La storia con Prince: "Era un salutista, non si drogava"

A proposito delle sue relazioni più celebri, la Dellera ha ricordato in particolare quella con il compianto Prince, morto il 21 aprile 2016, di cui ricorre proprio oggi il primo anniversario della scomparsa.

Venne appositamente dagli Stati Uniti per conoscermi. Per vedersi “La carne” affittò un cinema intero. Se mi invitava a cena a Parigi, voleva l’intero locale per noi… Era sempre sopra le righe: dormiva pochissimo ed era capace di esibirsi in un concerto alle 4 del mattino, un tipo davvero eccezionale. Non bisogna pensare al binomio droga-rockstar. Prince era un salutista, ma aveva problemi molto seri legati a un'operazione all'anca, assumeva antidolorifici fortissimi. Nell'autopsia è stata riscontrata un'overdose da farmaco. Un rimpianto ce l’ho: mi aveva proposto di essere al suo fianco in un video, ma non me la sentii di accettare: la figura del pigmalione e amante non fa per me.

"Un mio grande amore si è ucciso, non posso dire chi è"

Del suo passato, la dive ricorda anche i grandi dolori vissuti: "Oltre alla morte dei genitori, quella di una persona con cui ebbi una storia importante, ma che si è suicidata e non posso dire chi era". Il segreto è destinato a rimanere tale, così come quello sul suo attuale compagno, un artista francese di cui non vuole rivelare il nome: "È come me, non vuole apparire e lo rispetto: è un musicista". Francesca Dellera non ha mai avuto figli, argomento che tratta con una certa amarezza

Avrei potuto averli e mi sento in colpa con tante donne che vorrebbero ma non possono diventare madri. Ho avuto una vita problematica e sono un'anarchica, ma quando metti al mondo delle creature la tua responsabilità è perenne.

E oggi? Il mondo dello spettacolo le è estraneo, come dimostra la smentita di una sua eventuale partecipazione all'Isola dei Famosi 2017. Stella di un passato ormai lontano, ha scelto di allontanarsi dal mondo dello showbiz e di rifiutare, orgogliosamente e senza rimpianti, la vacuità di un universo fatto di apparenze, selfie e sovraesposizione sui social

Ho fatto una vita intensa, esagerata, internazionale, dove ho ottenuto tanto, ma il successo e la popolarità sono esperienze molto violente quando si vivono da giovani. Per questo, poi, ho fatto del tutto per scomparire. Oggi impera l’apparire a tutti i costi, io lo chiamo “presenzialismo disperato”, una deriva narcisistica da cui prendo le distanze. Non mi interessano i social, trovo orribili i selfie