12:42

Gigi Buffon operato dopo i Mondiali: più forte di prima

Il portiere della Juve e della nazionale è reduce dall'operazione alla schiena che non gli ha permesso di giocare i Mondiali. Lui è soddisfatto dell'esito e promette di tornare ad essere il numero 1.

Gigi Buffon operato dopo i Mondiali: più forte di prima.

Gigi Buffon non ha potuto difendere la porta azzurra durante le gare dei Mondiali 2010 per un’improvviso infortunio alla schiena.

Lui da vero leader è rimasto in Sudafrica a sostenere moralmente i suoi compagni e in particolare il suo vice nonostante la preghiera portafortuna di Federico Marchetti che in realtà non è servita a molto.

Appena rientrato in Italia il n° 1 dell’Italia e della Nazionale ha messo da parte le vacanze ed ha pensato alla sua salute: ieri si è sottoposto ad un intervento di erniectomia presso La Madonnina di Milano.

Il recupero si aggira attorno ai 3 mesi come ha spiegato il neurochirurgo di fiducia della Juventus: “Questi sono i tempi minimi, perchè di solito la prognosi è più lunga – hanno fatto sapere i medici- Ora serviranno 15 giorni di completo riposo a casa, poi Buffon si sottoporrà a fisioterapia e penso che lo rivedremo in campo verso la fine dell’anno. Intanto sta bene, è già sorridente e ha voglia di scherzare, e se tutto va bene sarà dimesso nella giornata di domani”.

Per via dell’anestesia sembrava un po’ ubriaco ma contento” ha raccontato il suo agente. “Sto bene, mi sono tolto un bel peso e quindi sono molto contento, anche perche’ l’operazione e’ andata nel migliore dei modi e questo mi da’ tanta fiducia e molta piu’ serenità”- Sono state queste le prime parole dopo la sala operatoria.

La grinta di Buffon non si esaurisce mai: “Adesso mi devo prendere il tempo giusto per tornare a disposizione senza fastidio e senza che ci siano delle recidive in futuro. Penso che alla fine l’intervento sia stata la cosa migliore, e’ una esigenza che avevo e che forse andava fatto prima” ha detto. Ha confermato che resterà alla Juve e ha elogiato Cesare Prandelli nuovo ct della nazionale: “ha dimostrato di essere un allenatore molto preparato” ha detto.

Dopo l’operazione per Buffon c’è una speranza: “Sono un portiere- ha detto-  penso che la mia carriera sia ancora relativamente lunga. Senza questo problema, penso che sarà più semplice allungarla ad un certo livello. Fino a quando sarà così, sarà giusto che io giochi”. Un messaggio deciso a chi vorrebbe togliergli il posto.

Alessandra Pugliese

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE