Secondo quanto riporta TMZ, Beyoncè e il marito Jay Z non avrebbero ancora potuto lasciare l’ospedale di Los Angeles all’interno del quale, domenica scorsa, sono nati i loro gemellini. Pare che i piccoli siano nati prematuri e che soffrano di ittero neonatale.

Si tratta di una condizione comune nei neonati che si verifica quando i livelli di bilirubina nel sangue superano determinati parametri standardizzati. I bambini vittime di ittero presentano una colorazione giallastra della cute che deve essere necessariamente  normalizzata mediante l’utilizzo di speciali lampade, sotto le quali i piccoli devono rimanere per un numero variabile di ore. Fonti vicine alla famiglia di Beyoncè avrebbero rivelato al noto tabloid americano che la cantante e il marito, com’è naturale che sia, avrebbero scelto di restare ancora ricoverati insieme ai loro gemellini, in attesa che le loro condizioni si normalizzino perché possano fare ritorno a casa tutti insieme. L’insorgenza di questa complicazione si sarebbe verificata lunedì, circa 24 ore dopo la nascita dei gemellini. Nella stragrande maggioranza dei casi, l’ittero neonatale non è pericoloso e tende a risolversi nell’arco di pochi giorni. Colpisce soprattutto i bambini prematuri, cosa che sarebbe accaduta nel caso di Beyoncè che avrebbe partorito, a sorpresa, qualche settimana prima del previsto.

Per il momento non c’è alcuna conferma da parte dei diretti interessati che continuano a tacere anche sui social network. È stato il padre della Knowles a ufficializzare la nascita dei piccoli, pur senza aggiungere informazioni che potessero svelarne il sesso. Pare, però, che l’artista e il rapper abbiano avuto un maschietto e una femminuccia.