Dopo lo sfogo di Leonardo Pieraccioni che si era auspicato un ritiro ai metodi del passato per ovviare all’educazione dei propri figli, i papà vip sono stati chiamati a replicare dal settimanale Oggi. Il primo a dirsi in disaccordo con il celebre regista fiorentino è stato Fabrizio Frizzi che, però, ha riconosciuto l’ironia della proposta

Pieraccioni espone con ironia la difficoltà a rapportarsi con figli incontentabili. La pedata potrà anche starci. Ma un conto è pensarlo, un conto è dirlo, un altro ancora è farlo. E per quanto mi riguarda, la pedata non parte mai.

Nemmeno Al Bano Carrisi si dice d’accordo con certi metodi

In certi casi la pedata ci può anche stare, ma non può essere la soluzione. Il punto sono le regole. Vanno date, ma la vera fatica è farle rispettare… Qui da me si rispettano i dieci comandamenti, con un’attenzione particolare al quarto: onora il padre e la madre.

Infine parla Massimiliano Rosolino, padre di due figlie avute da Natalia Titova

Mia mamma non so quanti cucchiai di legno m’ha spaccato sul fondoschiena e se mi vede scomposto mi sgrida ancora, ma per quanto mi riguarda calci e sculacciate non esistono… I bambini ti provocano, ti mettono sempre davanti al bivio se cedere o tener duro. È una sfida continua, ma bisogna sempre avere il coraggio di fare scelte chiare e coerenti.

La piccola Martina si è fatta perdonare.

Dopo lo sfogo del papà via Instagram, la piccola Martina si è fatta perdonare. Pieraccioni ha condiviso un cartello ricevuto dalla bambina nata dall’amore con Laura Torrisi. La piccola – gli errori ortografici sono comprensibili data l’età – prova a modo suo a rientrare nelle grazie di papà Leonardo che descrive come un genitore meraviglioso, occhi azzurri a parte.

A post shared by @leonardo_pieraccioni on