Paola Perego festeggia i suoi 50 anni con un'intervista a "Grazia" tra passato, presente e futuro. Per la conduttrice di "Domenica In", quasi ex, visto che si dà per certo il suo passaggio a Mediaset, sponda "Mattino Cinque", il passato è un vortice dal quale è riuscita ad uscire grazie al lavoro. Un nemico segreto che per tanto tempo non ha fatto altro che renderla fragile, un nemico che è riuscita a sconfiggere.

Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere. La consapevolezza non si raggiunge con l’età. Crescere aiuta, ma non basta per capire chi sei. Io ci sono riuscita dopo molti anni di lavoro su me stessa.

"Andavo in onda grazie ai farmaci"

Il lavoro è stata l'unica cosa che riusciva a fare in pubblico, ma nella sua vita privata era tutto un disastro

Per anni il lavoro è stato l’unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva. Lavoravo e poi mi richiudevo in casa. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare.

Aveva 30 anni quando riuscì a separarsi dal suo primo marito, l'ex calciatore di Napoli, Roma e Udinese, Andrea Carnevale, rimanendo con una figlia di 4 anni ed un figlio di pochi mesi

Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d'ansia ed io avevo paura a tenerlo in braccio. Temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui.

Il cambiamento e il matrimonio con Lucio Presta.

Tutto è cambiato quando nella sua vita è arrivato Lucio Presta, sposato nel 2011 dopo un fidanzamento durato dieci anni. I figli avuti con Andrea Carnevale, Giulia e Riccardo, adesso sono grandi

I miei figli e quelli di Lucio (Presta, suo attuale compagno, ndr) se ne sono andati. Sono grandi, è giusto così. Ma io sono una mamma chioccia…