In una lunga intervista rilasciata a Oggi.it, Ilaria Spada ha parlato della sua vita da mamma e del suo rapporto con Kim Rossi Stuart. Per anni, si è dedicata totalmente al piccolo Ettore, perciò quando ha ricominciato a lavorare, ha incontrato qualche difficoltà a far accettare l'assenza al suo bambino: "Sono stata con lui 24 ore al giorno per anni e quando ho ricominciato a lavorare è stato difficile fargli metabolizzare l’assenza. Per Vacanze ai Caraibi l’ho lasciato solo per la prima volta. Ora va meglio, con Kim ci organizziamo. Facciamo sempre in modo che uno dei due sia con il bimbo. Avere una famiglia ti fa essere più selettiva nelle scelte professionali".

Quando è diventata mamma ha pensato di avere il dovere di abbandonare il lavoro per prendersi cura di Ettore. Poi, però, ha capito che poteva conciliare la carriera e i compiti di madre: "Ho avuto una mamma che si è dedicata solo a noi figli e pensavo che per essere una buona madre avrei dovuto fare come lei. Poi ho capito che avrei potuto fare bene entrambe le cose. Quando abbiamo deciso di avere Ettore, io e Kim ci siamo fermati tutti e due per due anni, vivevamo in una bolla. Nella bolla si sta bene, ma si rischia di perdere ossigeno e spazi". L'amore tra lei e il suo compagno procede a gonfie vele. Nel corso dell'intervista ha spiegato perché non siano ancora sposati

"Avremmo voluto farlo prima della nascita di Ettore, ma è arrivato subito e abbiamo rimandato. Lo voglio fare, per me ha valore e spero accada presto. È un patto importante e un modo per celebrare la nostra famiglia. Anche se non esiste patto più grande di un figlio, tra due persone".