A pochi giorni dalla morte di Gianni Boncompagni è intervenuta, in un'intervista al del Corriere della Sera, l'attrice Isabella Ferrari. La splendida interprete nota per ruoli in "Sapore di mare 2", "Un giorno perfetto" e "La grande bellezza" era tra i tantissimi personaggi accorsi ai funerali del grande autore televisivo, in nome di un legame sentimentale che li unì nei primi anni 80.

Con Boncompagni, la Ferrari visse un amore scandaloso che fece parecchio scalpore sui media, soprattutto per la considerevole differenza d'età: lei era appena adolescente, lui aveva 50 anni. Eppure, Isabella ricorda quell'amore con gioia e senza alcun rimpianto, rifiutando inoltre l'etichetta della "raccomandata"

Non ho mai nascosto di aver avuto un amore con Gianni. Ci siamo conosciuti a Sotto le Stelle, di cui era regista. Avrò avuto 16 anni o 17 anni e, nonostante la differenza d'età, lui mi rispettava come donna. Dopo, ho fatto l'attrice, mai spettacoli in Rai. La mia carriera parla da sola. Ho usato la bellezza, non ci vedo nulla di male. Poi ho cercato altro.

Gli amori di Isabella Ferrari.

Isabella Ferrari è stata successivamente legata al regista Marco Tullio Giordana e all'imprenditore-designer Massimo Osti, padre di sua figlia Teresa. Dal 2005 è sposata con il regista Renato De Maria, con cui ha avuto due figli di nome Nina e Giovanni. In lui ha trovato l'uomo della sua vita: "In maniera miracolosa eravamo amici prima e lo siamo ancora. Ci siamo creati nostri spazi nella famiglia, andiamo in vespa a vedere i film in lingua originale. E' bello invecchiare rimanendo giovani. Ed è bello anche sapersi annoiare da soli, altrimenti la famiglia e il lavoro assorbono tutto".

Isabella Ferrari: "Mi sono ammalata"

La Ferrari è assente dalle scene dal 2015, quando apparve in "Uno per tutti" di Mimmo Calopresti e nella fiction "Una grande famiglia 3" di Riccardo Donna. Pur senza entrare nei dettagli, l'attrice ha fatto una telegrafica confessione choc, parlando di una malattia

Mi sono ammalata e sono guarita. Punto. E, la prego: lo dico con il punto. Sono stata obbligata a scendere dai tacchi, a prendere in mano la mia vita da un'altra parte, a riscoprire il piacere di ogni istante della giornata.