Nei giorni scorsi, J-Ax e Chef Rubio hanno avuto uno scontro sui social. A innescare l'acceso scambio di battute, è stato un commento fatto da Gabriele Rubini, su alcune dichiarazioni rilasciate da Fedez. J-Ax è accorso in difesa dell'amico, usando parole piuttosto forti.

Su Twitter, il cantante ha scritto "Sparati chef Rubio, basta bullismo su Fedez". Poi lo ha definito un "morto di fama". In queste ore, il cantante si è scusato per i termini usati

"Purtroppo ho utilizzato parole tristemente sbagliate per combattere la reale frustrazione di leggere continuamente odio rivolto verso la mia direzione.  Molti pensano che la popolarità funzioni da scudo, ma le persone sono fragili sempre. Non diventi immune dopo un certo numero di follower o di biglietti venduti. Io sono una vittima di bullismo, come ho scritto e cantato più volte, e dopo aver visto per l'ennesima volta l'ennesimo attacco rivolto verso di noi (per il semplice fatto di esistere) ho sbroccato in modo volgare e inaccettabile".

"Chef Rubio ci ha insultato e provocato più volte"

Infine, ha spiegato che la sua reazione è arrivata dopo aver ricevuto più volte presunti insulti da Rubini

"So che il miglior modo per rispondere a un bullo (che più volte ci ha insultato e provocato prima di ieri) è ignorarlo, ma a volte la frustrazione supera la tua capacità di ragionare lucidamente. La prossima volta conterò fino a dieci. Anche perché se continuo a fare gaffe su Twitter potrei rischiare di diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti".