Il divorzio tra Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti nasconde tutta una serie di dettagli mai esplorati, taciuti negli anni ma che, se messi insieme, riescono a fornire un’istantanea più precisa di ciò che portò una tra le coppie più amate degli anni ’90 a dirsi addio. Per anni si è parlato della loro storia d’amore e spesso lo si è fatto in termini non lusinghieri. Il sentore comune ha erroneamente attribuito la responsabilità della separazione alla conduttrice italo – svizzera che avrebbe lasciato il suo ex con il cuore infranto, rifiutandosi di concedergli una possibilità di rimettere insieme la loro storia d’amore. In realtà, le cose non sono andate così e lo hanno rivelato, sempre tra le righe, i diretti interessati. Negli anni, con qualche frase buttata qua e là, sono stati loro stessi a raccontare che cosa non avesse funzionato nel loro rapporto, curiosità che se rilette a distanza di tempo, raccontano una storia diversa rispetto a quella che il pubblico ritiene di sapere.

Eros mal sopportava il “clan Berghella” e la vicinanza ad Aurora.

Per esempio, non è vero che la storia d’amore tra i due sia finita esclusivamente a causa della vicinanza di Michelle Hunziker a quello che è stato ribattezzato come il “clan Berghella”. La conduttrice ha svelato di essere stata vittima di una setta, con la quale avrebbe preso i contatti prima di divorziare da Eros, ma quando il rapporto di Michelle con il trio dal quale si sarebbe distaccata solo anni dopo cominciò a farsi troppo stretto, la storia tra Eros e Michelle era già finita. Giulia Berghella, pranoterapeuta poi descritta come “maga”, sarebbe riuscita a condizionare Michelle per un lungo periodo della sua vita. Fu la mamma Ineke a raccontarlo in un’intervista rilasciata a Il Messaggero

Ricordo che una sera, Giulia mise la mano sulla spalla di Eros, che si addormentò di colpo, poi fece lo stesso con Michelle e Aurora. Quando Michelle canta e balla in tv, Aurora passa lunghe ore con quella signora. Michelle è stata indotta a ribellarsi alla sua famiglia e a rompere il matrimonio con il migliore dei mariti. Una volta Michelle aveva organizzato una serata con Eros e una quindicina di amici: dovevano andare tutti a teatro, avevano già i biglietti. Ma la signora disse a Michelle di non andare, perché era una cosa negativa per lei, e così da un momento all'altro lei ha annullato tutto.

Eros non sopportava che la sua bambina trascorresse del tempo con persone di quel tipo e anche Michelle, anni dopo, si sarebbe dichiarata pentita delle scelte fatte a quei tempi. Paradossalmente, fu proprio Aurora a salvarla. Le disse: “Non voglio giocare, io rivoglio la mia mamma bionda e sorridente”. Fu in quel momento che Michelle comprese la necessità di distaccarsi da quelle persone, non prima di avere avuto una relazione con Marco Sconfienza, figlio della “maga”, e successivamente con il compagno della stessa Berghella.

Lei lo minacciò di svelare il motivo della rottura.

Non tutti sanno, inoltre, che nel periodo in cui Michelle frequentava ancora la Berghella, fu protagonista di un durissimo attacco ai danni del marito dal quale si era separata. Era il 2005, 3 anni dopo la separazione, quando la Hunziker si scagliò contro Eros dalle pagine del Corriere della Sera

Ho letto che il mio ex marito avrebbe chiesto ai suoi legali di studiare una strategia per ottenere l’affidamento di Auri. Attendevo una smentita, che non c’è mai stata. Allora io voglio mandare un messaggio ben preciso a Eros e ai suoi avvocati. Se non la smette di sfruttare ogni movimento della mia vita privata per farsi pubblicità e per diffondere gravi diffamazioni sul mio conto procederò legalmente in maniera dura. Intendo difendere il rapporto tra me e mia figlia. Sono sempre stata corretta, ma mi rendo conto che qui io sono quella cornuta e mazziata. Se Eros continuerà a esasperarmi, finirò con il dire il vero motivo per il quale ci siamo lasciati.

Era proprio il periodo in cui, dopo aver lasciato Sconfienza, Michelle cominciò una relazione con Salvatore Passaro, “patrigno” del suo ex compagno e a sua volta ex fidanzato della Berghella. Quel motivo che avrebbe dovuto far tremare Eros, Michelle non l’ha mai rivelato.

Dopo la separazione, Eros sognava di scappare in America.

Fu proprio l’artista a rivelare di aver sognato di scappare lontano dopo la separazione da Michelle. Lo dichiarò in un’intervista rilasciata a Panorama, dopo che fiumi d’inchiostro erano già stati sparsi sul loro amore travagliato

Ho sopportato tanto perché c’era mia figlia di mezzo, altrimenti mi sarei chiuso in me stesso e me ne sarei andato a vivere in America. Invece, ho lasciato la casa in campagna dove abitavamo e sono tornato a vivere a Milano, in mezzo alla gente e a tutte le idiozie che si dicevano e si scrivevano su di noi.

Ramazzotti non ha mai cercato di tornare con Michelle.

Sarebbe falsa anche la teoria secondo la quale, distrutto e ancora innamorato della sua ex, Ramazzotti le avrebbe provate tutte pur di tornarci insieme. Eros ha smentito di aver tentato di riavere la sua ex, proprio al settimanale Panorama rivelò che non sarebbe mai riuscito a tornare sui suoi passi

Non ci sarei riuscito. Dopo la fine della nostra storia ero aperto in due, lacerato e distrutto.

Michelle è stata ingiustamente aggredita perché si pensava fosse lei a tenerlo a distanza – condannandolo a un’atroce sofferenza – ma è lo stesso Eros, oggi sereno accanto a Marica Pellegrinelli, a rivelare che non avrebbe mai provato a tornare con la sua ex. False anche le voci secondo le quali la Hunziker lo avrebbe respinto: nei confronti del primo marito, la conduttrice ha sempre nutrito grossa stima.

Per il mantenimento di Aurora, Eros accettò di versare 5800 euro al mese. Nulla ha chiesto Michelle.

Eros e Michelle con la piccola Aurorain foto: Eros e Michelle con la piccola Aurora

Nel divorzio da Eros, Michelle non avrebbe chiesto alcun tipo di mantenimento. Entrambi gli ex coniugi dichiararono essere economicamente autosufficienti, cosa che spinse il giudice che concesse loro il divorzio a stabilire che Ramazzotti dovesse versare alla sua ex solo il mantenimento della piccola Aurora, fissato a 5800 euro mensili.

Ramazzotti ha ammesso di averle dedicato “Beata solitudine”.

Sono tantissime le canzoni che, secondo il pubblico, Eros avrebbe dedicato all’ex moglie dopo il loro divorzio. Tra le altre “Per me, per sempre” e “Il buio ha i tuoi occhi”. In realtà le cose starebbero in maniera diversa. Stando a quanto racconta lo stesso artista, solo uno sarebbe il brano scritto per Michelle dopo la loro separazione, “Beata solitudine” pubblicata nel 2005. Un passaggio saliente nel testo recita: “Senza di te, non ho più quel senso d’inquietudine […] anche se ti penso ancora un po’, […] anche se mi manchi ancora un po’”. Nel corso del loro matrimonio e quindi quando il loro amore era ancora in piedi, invece, scrisse per Michelle “Più bella cosa” e “Lei però”, tra le altre. Eros non l’ha mai ammesso ma anche “Il tempo tra di noi” sembra raccontare l’amore con l’ex moglie.

“Eros toccò il fondo nel 2001, l’anno dopo divorziarono”.

Non tutti sanno che, nel 2013, Eros si assunse tutte le colpe della separazione da Michelle. Già innamorato di Marica, la donna che sarebbe diventata sua moglie, dichiarò che non avrebbe mai parlato male dell’ex compagna e che fu lui, e non Michelle, a toccare il fondo nel 2001: “La mia maledizione è stata incontrare troppo spesso gente sbagliata. A un certo punto, quando ormai è troppo tardi, capisci che potevi fare di più, in senso artistico e umano. Ma qualcuno nel tuo staff ha remato contro. Il tempo poi ti aiuta a farti crescere un po’ di pelo sullo stomaco. Da me non sentirete una parola negativa su Michelle. A volte ho peccato di troppa sicurezza, ho fatto lo sborone. Il fondo l’ho toccato nel 2001. Pensavo di avere in mano tutto (anche un patrimonio) e non avevo in mano niente. Ero diventato uno spendaccione, a mia insaputa. Lì ho capito che il tuo vero patrimonio è dato dall’amore della gente. Se non hai quello non hai nulla”.

In un divorzio le colpe non appartengono mai solo a una persona. Eros e Michelle lo dimostrano e non è confutabile che, al di là di come sono andate le cose, si siano profondamente amati.