L’intervista verità di Raoul Bova è stata pubblicata su Vanity Fair nel giorno in cui è scomparso Francesco Giordano, ex marito di Annamaria Bernardini De Pace e padre di Chiara Giordano, ex moglie dell’attore. È stato un giorno triste per Chiara, 24 ore durante le quali ha dovuto affrontare la morte dell’adorato papà e le accuse del suo ex marito, oggi felice accanto a Rocío Muñoz Morales. Per la verità, Bova ha fatto riferimento soprattutto all’ex suocera che, lo scorso anno, aveva scritto una lettera aperta che sembrava fosse indirizzata a lui, salvo poi smentire ogni coinvolgimento dell’ex genero. Questa volta, la Bernardini De Pace non ha voluto rimanersene in silenzio e, a Dagospia, ha affidato il suo pensiero

Questa copertina, che proprio non mi spiego, non fa altro che aggiungere dolore al dolore. Era perfettamente a conoscenza della situazione del mio ex marito. E non c’è nessuna guerra. È lui che ha sempre fatto causa a noi. Tra me e mia figlia, quattro.

Poche parole laconiche quelle pronunciate dal celebre avvocato, che sembrerebbe aver mitigato il suo pensiero sull’onda del dolore che sua figlia sta già vivendo in queste ore a causa della scomparsa dell’adorato papà. Bova sarebbe stato perfettamente a conoscenza della situazione delicata vissuta da Chiara in questo momento. Francesco Giordano, padre di Chiara, sarebbe stato ricoverato fino all’ultimo momento presso la casa di cura milanese La Madonnina, cosa che aveva obbligato sua figlia a fare la spola tra Roma e Milano pur di non tralasciare la cura dei suoi figli e la voglia di stare vicina a suo padre. Secondo l’ex suocera, Bova avrebbe scelto il momento sbagliato per uscire allo scoperto. E nega che tra loro ci sia mai stata alcuna guerra: sarebbe stato lui a far causa all’ex moglie e alla suocera.

Parpiglia contro Bova: “Chiara è troppo pulita”.

Ciao @chiarag2013 avrei evitato di scriverti oggi ma come al solito il mio 'bel mondo' fa dei giri assurdi e tira in mezzo nel tritacarne qualche volta persone che non c entrano niente. Come te, appunto. Sei una persona troppo bella, TROPPO PULITA. TROPPO. Lo dico da quando ti conosco, da ben prima della tua separazione, sia chiaro. Questa #photo l'abbiamo scattata pochi giorni fa mentre venivo a trovarti in ospedale. Facevamo pausa pranzo cazzeggio e provavo a farti ridere, anzi sorridere, raccontandoti le mie solite notizie stupide. Poi poco fa tuo papà è volato via e tu non puoi nemmeno piangere in pace. Domani sul rispettoso @vanityfairitalia il tuo ex ha rilasciato un'intervista dove parla dei fatti vostri su cui, io, non metto bocca e ci mancherebbe. Ma una cosa la voglio dire. Si parla di 'guerra' nella sua intervista. Mi chiedo amica mia: ma dato che tu non hai mai rilasciato una parola, una virgola, un'intervista, nonostante le mille richieste e nonostante la 'vera VERITÀ' sia piena di altre VERITÀ. Nonostante in questo momento tu stai vivendo un gravissimo lutto, dopo settimane e settimane di agonia e sofferenza per il tuo papone che chiamavi affettuosamente Highlander (settimane fatte di viaggi Roma Milano e viceversa anche in giornata per stare con i tuoi figli); nonostante tutto questo… Era necessaria un'intervista per promuovere un #film mischiando i fatti della tua vita privata con il gossip (era da tempo che non usavo questa parola)? Forse si. Nel mio mondo si. Ma nel tuo NO! Tu non te lo meriti. Tvb.

A photo posted by Gabriele Parpiglia (@gabrieleparpiglia) on

Si scaglia contro le parole pronunciate da Bova anche Gabriele Parpiglia, giornalista e amico di Chiara Giordano. È proprio a lei che l’uomo ha lasciato un lungo messaggio su Instagram, messaggio in cui biasima la scelta dei tempi operata dall’attore e rende pubblica, di contro, la grande eleganza dimostrata dalla sua ex

Ciao Chiara, avrei evitato di scriverti oggi ma come al solito il mio “bel mondo” fa dei giri assurdi e tira in mezzo nel tritacarne qualche volta persone che non c entrano niente. Come te, appunto. Sei una persona troppo bella, troppo pulita. Lo dico da quando ti conosco, da ben prima della tua separazione, sia chiaro. Questa foto l'abbiamo scattata pochi giorni fa mentre venivo a trovarti in ospedale. Facevamo pausa pranzo cazzeggio e provavo a farti ridere, anzi sorridere, raccontandoti le mie solite notizie stupide. Poi poco fa tuo papà è volato via e tu non puoi nemmeno piangere in pace. Domani sul rispettoso Vanity Fair, il tuo ex ha rilasciato un'intervista dove parla dei fatti vostri su cui io non metto bocca e ci mancherebbe. Ma una cosa la voglio dire. Si parla di ‘guerra' nella sua intervista. Mi chiedo amica mia: ma dato che tu non hai mai rilasciato una parola, una virgola, un'intervista, nonostante le mille richieste e nonostante la ‘vera verità sia piena di altre verità. Nonostante in questo momento tu stai vivendo un gravissimo lutto, dopo settimane e settimane di agonia e sofferenza per il tuo papone che chiamavi affettuosamente Highlander (settimane fatte di viaggi Roma Milano e viceversa anche in giornata per stare con i tuoi figli); nonostante tutto questo… Era necessaria un'intervista per promuovere un film mischiando i fatti della tua vita privata con il gossip? Forse sì. Nel mio mondo sì. Ma nel tuo no! Tu non te lo meriti.

Parole dure quelle di Gabriele, che Chiara incassa pur non volendo aggiungere altro.