Si chiama Giada la compagna che Fabrizio Moro ha deciso di tenere lontana dai riflettori. Il cantante e professore di Amici ha riacceso la curiosità delle sue fan con la partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo. Sempre molto lontano dal condividere quanto accade nella sua vita privata, Fabrizio rilascia pochissime interviste che lascino intravedere la persona dietro il cantante. Sappiamo, però, che da anni nel suo cuore c’è la stessa donna.

Un'immagine di Giada, la compagna di Moroin foto: Un'immagine di Giada, la compagna di Moro

Giada lavora come architetto di interni.  Laureata nel 2007 in Architettura presso La Sapienza di Roma, ha collaborato con numerosi artisti del settore. Da Fabrizio ha avuto due figli: Libero, nato nel 2009, e Anita, arrivata nel 2013. La piccola è l’unica donna alla quale Fabrizio faccia dichiarazioni d’amore in pubblico. Innamorato della sua bambina, ha dichiarato che è proprio Anita la donna che amerà di più nella vita

Oggi sono più tranquillo rispetto a 20 anni fa. Allora, venendo da un quartiere di un certo tipo, volevo realizzarmi per uscire da quella cerchia energetica. La musica è stata lo strumento per capirmi e per un cambiamento che ho sempre cercato. Quando sono arrivate le prime conferme ho iniziato a fare pace con me stesso e con i miei limiti. Finché non vedi riconosciuti i tuoi sforzi non sei soddisfatto e le persone frustrate sono quelle che rovinano il mondo. Sono successe tante cose nel frattempo. La gioia di diventare padre mi ha dato equilibrio e la nascita di mia figlia mi ha fatto capire che è lei la donna che amerò di più nella mia vita. Averlo espresso in una canzone è una delle cose che mi fanno stare bene nelle mie notti infinite.

Portami via, la canzone di Sanremo dedicata alla figlia.

Il brano di cui parla Fabrizio è quello con il quale ha gareggiato a Sanremo 2017. La canzone, Portami via, è dedicata proprio alla sua bambina. Fu lui stesso a raccontarlo poco prima di partecipare al Festival

Sono versi scritti pensando a mia figlia che ora ha 3 anni. Lei è l'essere umano che più mi ha aiutato, ovviamente involontariamente, a uscire da un momento negativo della mia vita. È una canzone d'amore e l'amore ci salva ogni volta da ogni disagio. Anche se sembra una frase retorica è vera.