Troppo lavoro per Sadie Rice, 35enne governante del principe William e della moglie Kate Middleton presso la loro residenza di Anmer Hall, a Norfolk. Come riportato dal Mirror, la collaboratrice domestica della coppia reale ha deciso di licenziarsi, pare per la mole eccessiva di impegni. Un carico lavorativo che non le avrebbe permesso di condurre una vita normale, nonostante un discreto stipendio (si parla di 35.000 sterline l'anno, oltre 40mila euro).

Gli incarichi della Rice presso la lussuosa abitazione con dieci camere da letto, comprendevano a pulizie, lavanderia, spese e qualche attività culinaria. Lo stress sarebbe salito alle stelle con i trasferimenti frequenti nella residenza di Kensington Palace a Londra, dove la coppia è stata invitata ad abitare più spesso su volere della Regina e dove il figlioletto George frequenta l'asilo. Una fonte ha dichiarato al Sun: "Sadie è una lavoratrice instancabile, ma le richieste del lavoro sono diventate troppo pesanti anche per lei. Volevano che passasse più tempo a Kensington Palace e il suo lavoro è andato via via aumentando sempre di più. Non aveva una vita normale al di fuori del lavoro. Sadie ha dato il preavviso e sembra che nulla le farà cambiare idea. Per loro è una perdita".

E dire che la donna aveva già esperienza con le famiglie di sangue blu, avendo già lavorato presso i reali di Norvegia. Ora, Kate e William dovranno darsi alla ricerca di una nuova governante (e di una segretaria per la Duchessa di Cambridge: anche la titolare di quell'incarico se n'è andata) da affiancare al resto del personale che include altre due domestiche, Emma Boyce e l'italiana Antonella Fresolone, e la tata spagnola di George e Charlotte, Maria Borrallo.