L'ha proprio scampata per un pelo Jennifer Gray, la Baby del romantico film che l'ha resa famosa, Dirty Dancing film mito che rivive ancora in Francia. Proprio come l'altro celebre protagonista della pellicola, il compianto Patrick Swayze scomparso l'anno scorso dopo aver combattuto a lungo contro un tumore, anche Jennifer ha scoperto di avere un cancro. La Gray però è riuscita a prenderlo in tempo e a sconfiggerlo, anche grazie alla sua partecipazione alla versione americana di Ballando con le Stelle.

"Il collo mi stava uccidendo" ha raccontato Jennifer al Daily Express, riferendosi ad un incidente stradale fatto nell'87 in cui si era danneggiata appunto il collo "e così ho detto a quelli dello show che sarei andata a farmi vedere da un dottore per capire se ero in grado di partecipare alla trasmissione. Sono stata da questo famoso chirurgo di cui avevo sentito parlare un gran bene e che si diceva fosse il migliore".

"Quando lui mi ha visitato e mi ha chiesto cosa fosse quel grumo che avevo al collo, io gli avevo risposto di non preoccuparsi, perché si trattava di un nodulo benigno che stavo tenendo sotto controllo da 4 anni. Non volevo farmi operare per quello e, invece, lui mi ha quasi obbligata a farlo e ora posso dire, per fortuna, perché quando me ne hanno tolto metà, si sono resi conto che in realtà era un nodulo maligno, così me lo hanno levato tutto". Quando si dice ‘essere fortunati nella sfortuna'… Un pò come Michael Douglas malato di cancro che, come lei, è riuscito a scoprire subito (o quasi) il nodulo incriminato e sta combattendo contro il tumore con la massima positività.

Erano anni che a Jennifer veniva richiesto di partecipare allo show, ma l'attrice ha sempre rifiutato. Ora però, forse perché Jennifer ha capito quanto breve e speciale sia la vita, sia perché i problemi a collo e schiena che l'hanno tenuta lontana dal ballo per tanto tempo sono finiti, Baby ha deciso di non farsi mettere più all'angolo dal tempo che passa e di buttarsi di nuovo in pista: "Credo che se non lo faccio adesso, poi sarò troppo vecchia per farlo e anche se ho una paura tremenda del palcoscenico, mi sono resa conto che la vita è troppo breve e che va vissuta".

Simona Redana