Non c’è nulla che manchi nella vita di Laura Chiatti. Professionista affermata e moglie felice, l’attrice non si è prefissa obiettivi che non abbia raggiunto. Uno su tutti, però, è l’aspetto che la appaga di più: la sua vita da mamma di Enea e Pablo. I due figli avuti da Marco Bocci le hanno stravolto l’esistenza in meglio. Tantissime sono le mamme che fanno fatica a separarsi dai loro bambini, ma nel mondo dello spettacolo, Laura rappresenta davvero una bella sorpresa. Disposta a mettere in secondo piano il suo ruolo da primadonna, quello che ha interpretato per anni in maniera convincente, Laura ha preferito concentrare tutta se stessa nel progetto di vita che ha immaginato per Enea e Pablo.

Ogni suo sforzo è teso nel tentativo di farli felici, ed è così che il suo profilo Instagram si riempie di immagini dei suoi bambini. Lo stesso accade con le foto che le vengono scattate quotidianamente dai paparazzi. Non ce n’è una in cui Laura non compaia accanto ai suoi bambini. Prima di tutto il resto ci sono loro e, nel caso della Chiatti, non si tratta solo di promesse.

Le lacrime di gioia per Enea e Pablo.

Laura non ha mai nascosto di essere visceralmente legata si figli avuti da Bocci. Lo dichiarò con le lacrime agli occhi anche nel corso dell’intervista rilasciata a Silvia Toffanin quando, lo scorso anno, fu ospite di Verissimo

Ho un grande problema quando mi distacco, anche solo un giorno. Sapere che adesso non sono qui con me mi fa piangere. Da quando ho due bambini vivo il mio lavoro con più difficoltà e senso di colpa. Non sono mai stata molto ambiziosa. Il lavoro mi diverte, ma mi diverte di più stare a casa, ed ora ancora di più. Mi piacerebbe fare la mamma a tempo pieno, anche se ho la fortuna di farlo e di non lavorare tutti i giorni. Mi rendo conto di essere eccessiva. Sono sempre stata così, anche con i miei nipoti. Sono mamma, una mamma normale credo. Non sono mai stata tanto ambiziosa.

Sarebbe Bocci, l’adorato marito, a spingerla a non lasciare il lavoro

Penso di lasciare il lavoro tutti i giorni, ma mio marito me lo vieta. Marco dice che è importante che io mantenga la mia individualità. Io lo ascolto molto perché è un grande marito. Con il lavoro stacchi, riesci anche a prendere qualche ora per te.