La relazione tra Claudio Sona e Mario Serpa è terminata da qualche giorno ma, fino a questo momento, entrambi i diretti interessati si erano rifiutati di fornire spiegazioni a quanto gli chiedono il motivo di questa decisione tanto drastica. A 3 giorni dalla comunicazione ufficiale, è Mario il primo a parlare.

Interrotto il silenzio seguito alla comunicazione lasciata sui social che annunciava la fine della loro storia, Mario si è collegato su Instagram in diretta per rassicurare i fan e, soprattutto, chiedere che cessino gli insulti che sempre più numerosi sono comparsi in rete sul loro conto

Non è morto nessuno. Stiamo tutti strabene, anch’io. Sono cose che capitano, l’abbiamo presa serenamente. Perché dovete insultarci senza nemmeno sapere le cose?

A post shared by CLARIO GRUPPO DI RECUPERO (@clariogruppodirecupero) on

A post shared by CLARIO GRUPPO DI RECUPERO (@clariogruppodirecupero) on

A post shared by CLARIO GRUPPO DI RECUPERO (@clariogruppodirecupero) on

Il silenzio di Claudio Sona.

Serpa non ha difeso direttamente il suo ex, ma è soprattutto a lui che ha pensato quando ha chiesto a quanti lo sostengono di non postare insulti e giudizi di un certo tipo. È noto, infatti, che la responsabilità della separazione sia ricaduta soprattutto su Claudio Sona. L’ex tronista è finito nel mirino a causa della presunta vicinanza a Juan Fran Sierra, suo ex compagno. La storia del tatuaggio ha fatto storcere il naso a quei fan dell’ex coppia che, proprio in queste ore, si stanno riversando in rete alla ricerca di spiegazioni. A differenza di Serpa, l’ex tronista del trono gay di Uomini e Donne ha preferito restare in silenzio. Da parte sua, dopo quel primo messaggio, non ci sono stati aggiornamenti.

In realtà, una versione ufficiale ancora non c’è: Mario si è limitato a far sapere che sta bene, ma non è entrato nel dettaglio di quanto è accaduto. Per sapere con certezza quali sono i motivi che li hanno spinti a separarsi bisognerà ancora attendere qualche tempo, fino a quando, passata la delusione, a entrambi resterà solo la voglia di condividere quello che è stato.