È guerra aperta tra Nina Moric e le Donatella. Il motivo del contendere è l'ormai celebre e chiacchieratissima casa di Fabrizio Corona a Milano, in cui le gemelle Silvia e Giulia e Provvedi si sono trasferite a vivere dopo l'arresto dell'ex fotografo dei vip, malgrado l'abitazione stessa sia stata posta sotto sequestro dalla Guardia di Finanza.

"Quell'appartamento l'ho pagato anche io", dice la Moric.

Pochi giorni fa, Silvia, fidanzata di Corona, aveva chiarito durante a un'intervista a "Parliamone sabato" come lei e la sorella continuassero a risiedere nell'appartamento in questione. Una casa lussuosa, sita a due passi dalla movida di Corso Como, valutata ad oggi ben 2,5 milioni di euro. Sulle pagine di Novella 2000, oggi Nina sostiene di aver contribuito a versare i soldi per l'acquisto. Ecco perché la casa apparterrebbe di diritto a Carlos, il figlio oggi 14enne avuto da Corona

Ma come si permettono di vivere nella casa del mio ex marito? Quell'appartamento l’ho pagato anch'io, circa 1 milione e mezzo di euro, e anche se ora non è più mio trovo assurdo che ci abitino Le Donatella. Se proprio ci deve essere qualcuno in quella casa è Carlos, il figlio che abbiamo avuto io e Fabrizio. Ma visto che è minorenne e non può, non capisco come si permettano Le Donatella di restarci. E lo vanno pure a sbandierare in Tv, facendosene un vanto. Per fortuna io e Carlos non abbiamo bisogno di quella casa.

Da notare che anni fa Lele Mora sostenne di aver dato lui a Corona il denaro necessario a comprare la casa, mentre secondo le ultime indagini degli inquirenti sarebbe stata acquistata con denaro proveniente dalla società di Fabrizio chiusa per bancarotta fraudolenta (da cui la decisione di procedere al sequestro).