Torna a parlare Samantha De Grenet, che a qualche mese di distanza dall'avventura all'Isola dei Famosi 2017 risponde a un'intervista al settimanale Vero. "Ho capito quanto sia fondamentale dare importanza a ogni momento della vita e alle persone care, perché non siamo eterni ma tendiamo a dimenticarlo", ha spiegato la De Grenet tracciando un bilancio dell'esperienza nel reality. Poi, il discorso è caduto inevitabilmente sul rapporto con Raz Degan, suo grande rivale in Honduras.

Mai come quest'anno il pubblico ha svolto un ruolo fondamentale sui social. La maggioranza degli spettatori si sono schierati presto dalla parte di Raz portandolo verso la vittoria all'Isola, e attaccando soprattutto proprio Samantha.

A un certo punto il suo comportamento non mi è piaciuto più. Da parte suo non c’era rispetto nei confronti degli altri e per me il rispetto rimane sempre alla base di tutto. Sono stata spesso attaccata dai sostenitori di Raz, ma poi quelle stesse persone che mi avevano massacrato mi hanno spiegato che lo facevano non perché fossi loro antipatica, ma perché mi consideravano un personaggio forte che poteva "dare fastidio" a Raz. A ogni modo, poco importa: ho spiegato sin dall'inizio che per me l'Isola dei famosi rappresentava un gioco, credo di averlo dimostrato quando ho rifiutato di usufruire di un'ultima possibilità per poter accedere alla finale. Dopo quella mia scelta, in tanti si sono resi conto che dicevo la verità quando dichiaravo che per me erano molto più importanti i rapporti interpersonali rispetto a un'eventuale vittoria.

I naufraghi oggi: Raz Degan dall'Isola al cinema.

Chiusa l'esperienza all'Isola, i naufraghi sono tornati alle rispettive occupazioni, senza farsi mancare il consueto iter di ospitate in vari programmi. Degan, anche in questo, è stato anticonformista: dopo una serie di apparizioni, ha stoppato gli inviti insieme ai compagni di viaggio rifiutando di andare a Caduta libera e concentrandosi su un progetto di tutt'altro tipo. Raz, al momento, è occupato nella promozione del suo documentario da regista, "The Last Shaman".