Giovanni Scialpi e Roberto Blasi sono finalmente uniti in matrimonio. Un momento storico non solo per il cantante e il suo compagno, ma per tutto il mondo delo spettacolo: Scialpi, in arte Shalpy, è la prima star italiana a celebrare nozze omosessuali. La cerimonia è avvenuta a New York, come mostrano le foto pubblicate sul numero di "Chi" da domani in edicola. Sul settimanale, il cantante racconta tutta la sua gioia per un sogno che finalmente si è realizzato.

Adesso cambia tutto.  Cambia perché ci siamo dati un ruolo riconosciuto nella società (in una società, attenzione, la nostra, quella italiana, dove non è ancora consentito essere marito e marito. C'è in più quella grandissima soddisfazione di poter dire: ‘È mio marito'. E questa è una emozione che io non avevo mai provato prima, ti dà un posto nel mondo. E poi, da questo momento, il gioco è diventato ufficiale, non siamo più una coppia di fidanzati, siamo una famiglia.

Scialpi: "Abbiamo superato i pregiudizi"

Non a caso, la coppia ha scelto gli Stati Uniti per pronunciare il fatidico sì. Proprio il governo americano ha sancito da pochi mesi la legalità dei matrimoni gay in tutto il Paese e, in America, sono già numerose le star dichiaratamente omosessuali che hanno sposato i loro partner. Il grande passo di Scialpi e Blasi potrebbe tuttavia giocare un ruolo importante soprattutto nella cultura italiana, proprio alla vigilia della discussione in Senato sulle unioni civili.

Pochi giorni dopo l'annuncio delle nozze, Scialpi aveva addirittura scritto una commossa lettera aperta destinata al Papa, invitandolo a benedire chi si ama, senza distinzioni. Ora che lui e Blasi, dopo sei anni di convivenza, sono finalmente "marito e marito", la sensazione è quella di aver vinto una battaglia.

È una battaglia che abbiamo combattuto e, ufficializzando la nostra unione, (spero) abbiamo vinto: abbiamo superato i pregiudizi delle famiglie, ci siamo esposti dal punto di vista mediatico.

Il progetto: "Io e Roberto vogliamo vivere a Los Angeles"

Scialpi racconta infine i progetti con il neosposo. La coppia vorrebbe trasferirsi negli Stati Uniti e iniziare lì una nuova attività, proprio per sentirsi legalmente sposati a tutti gli effetti

Vogliamo aprire a Los Angeles un piccolo hotel. E qui essere sposati ha valenza piena, ci sono tante di quelle tutele che in Italia purtroppo mancano.

Nell'attesa, Giovanni e Roberto saranno tra i protagonisti di un'avventura tutta italiana. La coppia è infatti tra i concorrenti della nuova edizione di "Pechino Express", in onda a brevissimo su Raidue.