La misteriosa nuova fiamma di Stefano Bettarini ha finalmente un nome e un volto accertati: dopo giorni di giallo e di indizi forniti dallo stesso gieffino vip sulla sua pagina di Instagram Stories, Oggi conferma come la fortunata sia Nicoletta Larini, bionda dal fisico da urlo con cui l'ex calciatore sta trascorrendo l'estate, tra le spiagge della Toscana e il lussuoso yacht di lui. Ai microfoni del settimanale, il Betta ha ammesso come la storia d'amore sia in corso e stia andando a gonfie vele (Spy, la nuova rivista di Signorini, insinua addirittura una possibile convivenza), nonostante la differenza d'età. Già perché la Larini ha appena 23 anni, 22 in meno del 45enne Bettarini: "Non è da me. Di solito non guardo le donne molto più giovani".

Il "caso Bettarini" era scoppiato qualche settimana fa, quando, su Instagram, Stefano si era mostrato in una foto con una donna dal volto nascosto, aggiungendo la dedica "C'è sempre in amore molta curiosità di scoprire". Immediata la curiosità dei fan, ansiosi di vedere una nuova donna al fianco dell'inviato dell'Isola dei Famosi dopo lo sfortunato flirt con Dayane Mello. Qualcuno aveva insinuato la possibilità che si trattasse di Laura Cremaschi o addirittura di Maddalena Corvaglia, ipotesi ben presto tramontate. Una foto delle loro mani intrecciate è l'ultima pubblicazione di Bettarini sulla sua IG Stories, a ribadire come la storia proceda a meraviglia.

Chi è Nicoletta Larini, figlia di un pilota di Formula 1.

Andiamo dunque a conoscere meglio Nicoletta Larini, di cui non si sa moltissimo. La bionda ventitreenne è nativa di Lido Di Camaiore ma vive a Viareggio, città in cui abita lo stesso Bettarini. Nicoletta è inoltre una fashion designer figlia d'arte: il padre è lo sportivo Nicola Larini, campione italiano di Formula 3 negli anni Ottanta nonché pilota di Formula 1 nei Novanta, che fu anche tester sulla Ferrari. La giovane ha studiato in Inghilterra, al Notthingham Trent University. Stefano l'avrebbe conosciuta poco dopo l'avventura in Honduras con l'Isola dei Famosi.