Atmosfera caldissima al Trono Over, nella puntata di Uomini e Donne andata in onda venerdì 14 aprile. Nell'episodio è andata infatti in scena una litigata furiosa con protagonisti Sossio Aruta e Nino Castanotto. Al centro dello studio, Sossio e Mauro erano davanti a Lisa e Sabrina, con il cavaliere ex calciatore che ha manifestato fastidio nei confronti della prima. Aruta non ha apprezzato che Lisa avesse deciso di ballare con Mauro, pur ammettendo di aver corteggiato sia lei che Giovanna nello stesso momento. Un atteggiamento che ha provocato l'ira di Nino, che si è alzato infuriandosi

Il signor Sossio ha veramente una gran faccia tosta. Un mese fa a Sabrina disse: "Mi piaci ma voglio conoscere altre persone". Non capisco qual è il problema di Sossio se ora Lisa fa lo stesso. Tratti le donne come delle bambole. Mi meraviglio di te e delle donne che ti stanno ancora lì davanti, dovrebbero alzarsi e lasciarti lì.

Sossio: "Sei brutto da morire, sembri Shrek", Nino: "Sei tamarro"

La risposta di Sossio Aruta è stata non meno colorita

Lui parla, è il primo che deve star zitto per quello che ha fatto con Anna. Non alza' la voce, io sono qui per cercare una donna e non per litigare con gente come te. Sei brutto da morire. 

Gli insulti reciproci sono continuati, con Aruta che ha paragonato esteticamente Nino all'orco Shrek e Castanotto che ha replicato di conseguenza: "Sei un tamarro, guarda come sei conciato. Torna da dove sei venuto". Sossio è arrivato ad alzarsi in piedi e ad avvicinarsi all'altro: "Da quando hai messo piede in questo studio non hai fatto altro che rompere le scatole". Per un attimo i due hanno seriamente rischiato di venire alle mani, ma sono stati fermati dagli altri cavalieri intervenuti a separarli. L'episodio si è ripetuto poco dopo, con una nuova "quasi rissa" a suon di epiteti, anche stavolta interrotta prima che la situazione degenerasse definitivamente. Solo Tina Cipollari avrebbe preferito che lo spettacolo continuasse, tanto da rimproverare uno dei cavalieri pacificatori: "Ruggiero, ma perché ti sei intromesso? Lasciali sfogare!".