È la notizia del giorno nel mondo sportivo: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli. Un allenatore abituato a vincere, un pezzo di storia nel calcio italiano come giocatore e come allenatore, che detiene il record di tre Champions League vinte (due con il Milan e uno con il Real) da allenatore e due da giocatore (entrambe con il Milan). Di una simpatia tipicamente emiliana, è tra i migliori al mondo e ha fornito negli ultimi anni anche succosi elementi buoni per il gossip. Ha un matrimonio di 25 anni anni alle spalle con Luisa Gibellini, madre dei suoi due figli Katia e Davide. Alla fine del suo matrimonio ha avuto una breve relazione con la giornalista rumena, Marina Cretu, ma è nel 2011 che riceve il secondo colpo di fulmine, forse quello più forte.

Chi è Mariann Barrena McClay, la seconda moglie di Ancelotti

Nel 2011, Carlo Ancelotti era allenatore del Chelsea ed è proprio a Londra che conosce una donna manager canadese ma di origini spagnole: è Mariann Barrena McClay, di 11 anni più giovane. Lui 59, lei 48, si sono sposati nel 2014 a Vancouver nel corso di una cerimonia intima dalle quali all'epoca trapelarono alcune foto su Instagram. I social di lei sono a prova di privacy, entrambi però presenziano e amano presenziare agli eventi top della Scala del Calcio sempre insieme. Girano foto di momenti felici dei due all'Oktoberfest, tradizionale appuntamento bavarese che il tecnico non ha mai mancato da allenatore del Bayern.

Una donna pratica e senza grilli per la testa

Da manager di successo, Mariann Barrena McClay è una donna molto pratica, di grande eleganza e senza troppi grilli per la testa. È il classico profilo di donna che sa stare accanto ad un uomo dalla grande importanza e riconoscibilità internazionale. Una "first lady" in piena regola, di quelle che "dietro un grande uomo". La città di Napoli è curiosa di conoscerla, sarà interessante vedere l'alchimia che ci sarà tra il Mister, la sua famiglia e la città più focosa e accogliente d'Italia.