Prime confidenze intime nella Casa del Grande Fratello 15. Angelo Sanzio, entrato nel reality grazie alla sua fama come "Ken umano", ha raccontato ai compagni d'avventura i dolori episodi di bullismo di cui è stato vittima da bambino e durante l'adolescenza. A causa della sua omosessualità, è stato spesso preso di mira e addirittura picchiato.

Il racconto degli episodi di violenza subita

Conversando con gli altri ragazzi (i gieffini maschi sono riuniti per tutta la settimana nel Lido Carmelita), Angelo si è definito "Un ragazzo alla continua ricerca della perfezione estetica che alla fine è un ragazzo come tanti altri". "Ho subito anche da bambino tantissimi atti di bullismo", ha continuato Sanzio rivelando di avere alle spalle un percorso tutt'altro che facile. Incuriosito, Luigi Mario Favoloso gli ha chiesto maggiori dettagli: "Fammi degli esempi. Com'è possibile che in Italia ci siano ancora persone omofobe?". Questo il racconto del 28enne specializzato nella creazione di profumi.

 Io la nomea dal gay me la porto dietro da quando ho cinque anni, perché io da bambino facevo danza. Pensavo che crescendo le menti dei miei coetanei sarebbero cambiate e che le cose si sarebbero sistemate. E, invece, più andavo avanti e più le cose peggioravano… Io sono stato picchiato dai miei amici alle superiori. Atti di bullismo in maniera assurda, ero emarginato. Quei ragazzi sono stati anche sospesi, però se li incontravi in giro era tosta.

Angelo sull'omofobia

Peraltro Sanzio ha svelato di aver faticato molto a interfacciarsi con gli uomini, proprio a causa delle esperienze negative. Per questo si è affidato a una psicologa: "Crescendo ero diventato la preda ambita di alcuni padri dei miei amici, che ci hanno provato spudoratamente. Ho avuto un odio verso il mio stesso sesso. Non mi sapevo relazionare con i maschi perché li odiavo, mi facevano schifo. Alla fine ho attraversato un percorso con una psicologa a 18 anni, ho metabolizzato, ho perdonato e sono guarito. Oggi stare qui con voi è la cosa più bella che ci possa essere".  Angelo non ha dubbi: "I peggiori omofobi sono quelli che dentro di loro hanno un'omosessualità repressa".

Chi è Angelo Sanzio, il Ken umano italiano

Proveniente da Civitavecchia, Angelo Sanzio è stato definito il Ken umano italiano ed è diventato famoso grazie all'apparizione a Domenica Live, sulla scia di un altro celebre "Ken", Rodrigo Alves. Si è sottoposto a 8 interventi di chirurgia estetica ma ha affermato di non essere in cerca di notorietà: "Ho deciso di armonizzare tutto ciò che mi disturbava". Grazie alla sua azienda che produce profumi, è molto conosciuto da diverse star del mondo dello spettacolo.