Colapesce, pseudonimo di Lorenzo Urciullo, è il cantautore siciliano che, in coppia con Dimartino, salirà sul palco della 71esima edizione del Festival di Sanremo. La Sicilia è la sua terra d'origine. Il suo nome d'arte deriva infatti dalla famosa leggenda di Colapesce, figlio di un pescatore, che salva l'isola sorreggendone il peso con le sue braccia. Lorenzo Urciullo nasce a Solarino in provincia di Siracusa 38 anni fa. Se nella sua vita è centrale il tema del mare, fonte di sicurezza e ispirazione, non è lo stesso per le donne, dalle quali Colapesce preferisce tenersi alla larga.

Colapesce è single

Non sembrano esserci donne importanti nella vita di Colapesce, che per lavoro si divide tra Milano e la Sicilia. Ma nonostante tutto pare che il mestiere di cantautore gli abbia giovato un certo fascino che attira il sesso femminile: "Spesso gli ascoltatori proiettano aspettative che poi non sono vere su chi suona, magari invece di essere romantico sono uno stronzo per esempio. All'inizio mi è capitato di avere relazioni con persone grazie al mio lavoro, penso sia normale", ha dichiarato a Vice nel 2017. Intervistato dal sito DLSO a marzo del 2012, alla domanda ‘Come ti vedi tra 5 anni', il cantautore aveva risposto: "Col quarto disco Colapesce… anzi no, non esageriamo, col terzo disco. Poi con una barca, anche una barchetta piccola, ma soprattutto felicemente fidanzato con una splendida ragazza, visto che ora sono single, magari mi porta bene!". 

Colapesce e il rapporto con le donne

Ad oggi però, non sembra che i suoi buoni propositi si siano avverati e Colapesce risulta ancora non fidanzato. O almeno non ufficialmente. Del suo rapporto con le donne Colapesce si porta dietro a quanto pare alcune delusioni, che risalgono al periodo della sua prima giovinezza. Alla domanda di DLSO ‘Se potessi rinascere donna cosa faresti?', Colapesce ha risposto: "La suora! Anzi no, sai che ti dico, il contrario, farei proprio la str**** e farei innamorare tutti i ragazzetti per prendermi un po’ di rivincite". La sua adolescenza infatti sarebbe stato un periodo piuttosto burrascoso, tanto che in uno dei suoi brani ‘Adolescenza nera', riassume bene il concetto di disagio: "È tutto meraviglioso nel ricordo, ma poi quando la vivi provi dolori assurdi, soprattutto per uno come me che l'ha trascorsa in un piccolo paesino".