Nuovo furto subito da Demi Moore, già tre anni fa vittima di ladri che le rubarono una preziosa collezione di abiti. Stavolta, il malfattore che ha preso di mira l'attrice hollywoodiana ha pensato bene di svuotarle la carta di credito, spendendo in poche settimane addirittura 169mila dollari (circa 150mila euro) in acquisti di lusso di Los Angeles. Peccato che le telecamere dei negozi in questione abbiano smascherato il ladro, che è stato arrestato dalla polizia.

La dinamica del furto

Secondo la ricostruzione fatta dal sito americano Tmz, sempre informatissimo sulle peripezie del divi americani, il ladro porta il nome di David Matthew Read, ha 35 anni e si è servito di una strategia molto particolare per commettere il reato. Read avrebbe denunciato lo smarrimento della carta American Express della Moore a marzo e, non è chiaro in che modo, sarebbe riuscito a impadronirsi della nuova carta una volta spedita all'attrice. A quel punto si sarebbe dato letteralmente alle spese pazze, in negozi come Nordstrom e Saks Fifth Avenue, note catene americane di abbigliamento, finendo però con l'essere individuato grazie alle telecamere di sorveglianza. Il fatto, reso noto solo oggi, risale ad aprile e Read risulta ancora in prigione. E intanto, la povera Moore, in attesa di risarcimento, deve fare i conti con il secondo furto in pochi anni. Nel 2015, le furono sottratti 180mila dollari in vestiti di lusso, stoccati in un magazzino.

Demi Moore, i futuri progetti

Professionalmente parlando, che fine ha fatto Demi Moore? La diva di Ghost e Striptease ultimamente è lontana dalla ribalta e non realizza un film di successo da parecchio tempo. Attualmente, è al lavoro su Love Sonia, pellicola indiana di Tabrez Noorani (produttore di Vita di Pi e Sense8) con Freida Pinto (la protagonista di The Millionaire), e su Corporate Animals, mix tra commedia e horror in cui l'attrice è una megalomane dirigente d'azienda. In quest'ultimo titolo, ha preso il posto di Sharon Stone, costetta a rinunciare per altri impegni.