Sarebbero gravi le condizioni di salute di Anna Grassi, ex protagonista del trono over di Uomini e Donne. Martedì 25 giugno, intorno alle 9 del mattino, una violenta esplosione avrebbe fatto saltare in aria la villetta di Migliano, in provincia di Avellino, nella quale i due convivono da qualche tempo. Nello scoppio sarebbero rimasti feriti entrambi, avendo riportato ustioni su parte del corpo. Trasportati in ospedale, Anna verserebbe in condizioni gravi. Carmine, invece, sarebbe stato dimesso nell’arco di poche ore benché anche lui si trovasse in casa al momento della deflagrazione.

La dinamica dell’incidente

Secondo quanto si legge sul sito del comando dei Vigili del fuoco di Avellino, i due sarebbero stati investiti da una violenta esplosione nella mattina del 25 giugno scorso: “Nella violenta esplosione rimanevano feriti i due occupanti, un uomo di 81 anni e una donna di 70 anni. Quest’ultima trasportata presso il centro grandi ustionati dell’Ospedale di Bari per le gravi ferite riportate”. Lo scoppio sarebbe stato involontariamente innescato dalla donna aprendo il frigorifero, forse a causa di una fuga di gas. Carmine Grasso, ricoverato insieme alla compagna, sarebbe stato dimesso nell’arco di poche ore. La donna, invece, risulterebbe ancora ricoverata e in condizioni serie come riportato dal quotidiano locale Irpinia News.

La partecipazione a Uomini e Donne

Anna e Carmine hanno preso parte all’ultima edizione del trono over di Uomini e Donne. Erano rimasti in trasmissione solo una manciata di settimane prima di decidere di abbandonare insieme lo studio, raccontando pubblicamente di essersi trovati. Si erano innamorati e avevano deciso di dare inizio alla loro convivenza, come prevede la trasmissione che pone quale fine ai partecipanti quello di tentare di trovare l’amore in tv.