40 CONDIVISIONI

“Giacomo Urtis non è un chirurgo plastico”: la bomba a poche ore dal debutto sull’Isola

Giacomo Urtis, medico che si appresta a partecipare alla nuova edizione dell’Isola dei famosi, non sarebbe un chirurgo plastico. Lo sostiene la Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
40 CONDIVISIONI
Immagine

Giacomo Urtis è sicuramente il “chirurgo dei vip” più conosciuto d’Italia, l’uomo che attraverso la popolarità riflessa dei suoi assistiti (e alcuni colpi di testa) è riuscito a diventare a sua volta molto noto. Si appresta a partecipare alla prossima edizione dell’Isola dei famosi dove, per la prima volta, i telespettatori italiani potranno farsi un’idea precisa della sua personalità.

Eppure, a poche ore dal debutto della nuova Isola dei famosi, a Urtis arriva una spiacevole tegola sulla testa. L’uomo non sarebbe un chirurgo plastico ed estetico, ma un medico Specialista in Dermatologia e Venerologia. E le due cose sarebbero profondamente diverse.

La precisazione di Paolo Palombo, presidente di SICPRE

A specificarlo in una nota è Paolo Palombo, presidente della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. L’uomo invita gli utenti a diffidare di chi vanta titoli dei quali non avrebbe alcun diritto di fregiarsi:

In base alla normativa italiana, chi è in possesso della laurea in Medicina e Chirurgia può dedicarsi alla chirurgia plastica, come peraltro all’otorinolaringoiatria, oculistica, ortopedia, ginecologia e ostetricia e a molte altre discipline. Per potersi definire chirurgo plastico e chirurgo estetico, però, occorre aver conseguito la Specialità in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, che si ottiene con un esame al termine un corso di 5 anni che segue alla laurea in Medicina e Chirurgia. Giacomo Urtis, che è un medico Specialista in Dermatologia e Venerologia, non può fregiarsi di questo titolo.

Palombo entra nello specifico e spiega quali sarebbero le differenze tra questi due diversi tipi di specializzazione:

Conseguire la Specialità vuol dire fare pratica in ospedale per cinque anni, tutti i giorni, acquisendo dimestichezza con tutte le tecniche e i dispositivi utilizzati dalla Specialità. Alcuni interventi di chirurgia plastica possono essere eseguiti anche da chi non è Specialista, ma ovviamente la preparazione di chi ha conseguito questo titolo è molto diversa rispetto a chi si è fermato prima, o ha proseguito su altre strade.

Il presidente della SICPRE conclude invitando eventuali interessati ad affidarsi solo agli esperti del settore:

La chirurgia plastica è una pratica sicura, a patto però che sia eseguita in ambienti idonei e da specialisti seri e preparati, che si sono formati nel migliore e più completo dei modi per affrontare questi interventi e le eventuali complicanze che possono derivare. In ogni atto umano è insito un rischio e gli interventi di chirurgia plastica, ovviamente, non fanno eccezione. Per questo è fondamentale affidarsi a chi ha studiato per fronteggiare ogni eventualità.

40 CONDIVISIONI
Il legale di Urtis: "È un chirurgo plastico, faremo una causa milionaria a chi lo nega"
Il legale di Urtis: "È un chirurgo plastico, faremo una causa milionaria a chi lo nega"
Giacomo Urtis deve lasciare l'Isola dei Famosi per i lettori di Fanpage.it
Giacomo Urtis deve lasciare l'Isola dei Famosi per i lettori di Fanpage.it
Giacomo Urtis ha fatto sesso sull'Isola con un uomo misterioso: "Aspetto di rivederlo"
Giacomo Urtis ha fatto sesso sull'Isola con un uomo misterioso: "Aspetto di rivederlo"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views