Ha rischiato di concludersi malissimo il giro a piedi per gli Stati Uniti del cantante e produttore Mike Posner. Dallo scorso aprile, l’uomo è partito a piedi dal New Jersey con l’obiettivo di raggiungere la California per onorare la memoria del padre scomparso e dell’amico Avicii. Poche ore fa, però, un serpente a sonagli ha tentato di fermare la sua corsa. È stato lui stesso a raccontare l’accaduto via Instagram, documentando lo stop attraverso una serie di video e foto girate a partire dal momento dell’arrivo dei soccorsi sul luogo dell’aggressione.

L’incontro con il serpente e l’arrivo dei soccorsi

Lo scorso 9 agosto l’autore di Cooler Than Me si è ritrovato faccia a faccia con un pericoloso serpente a sonagli. Si trovava in Colorado quando il rettile lo ha morso alla gamba sinistra, molto vicino alla caviglia. Solo la prontezza di riflessi dimostrata dal deejay ha impedito conseguenze più serie. Posner ha immediatamente chiamato i soccorsi che sono arrivati sul posto in elicottero per somministrargli l’antidoto necessario a evitare lo shock e trasportarlo nell’ospedale più vicino. Posner è stato trasportato a bordo di una barella: la gamba eccessivamente gonfia gli ha impedito fin da subito ogni movimento.

Resterà ricoverato per qualche settimana

Spaventato ma felice di essere uscito quasi indenne dall’incidente, Posner sta documentando via Instagram gli ultimi giorni difficili. “Andrò avanti ma ho bisogno del vostro incoraggiamento” ha promesso, lontanissimo dall’idea di lasciare incompiuta la sua missione. Al momento riprendere il cammino non è possibile: Mike si sposta appoggiandosi a un deambulatore, uno strumento di supporto necessario in attesa di riprendere la completa funzionalità della gamba sinistra. I medici che lo stanno curando hanno già fatto sapere che non sarà dimesso prima di due o tre settimane. Solo allora il deejay potrà rimettersi in cammino verso la California.