Vent'anni fa ha sposato Willy, il principe di Bel Air, ma prima ancora era uscita con… suo cugino Carlton Banks. Non è un episodio tratto dalla celeberrima serie tv cult negli anni 90, ma la storia vera di Jada Pinkett Smith, che ha rivelato il curioso aneddoto nel corso del talk-show online Red Table Talk, condotto da lei stessa con la partecipazione del marito, della loro figlia Willow e della madre Adrienne Banfield-Jones. Prima di frequentare il futuro sposo Will Smith, l'attrice di Gotham ebbe una brevissima frequentazione con Alfonso Ribeiro, che nella serie interpretava proprio Carlton.

Carlton galeotto per la coppia

Alfonso e io siamo usciti insieme”, ha rivelato la Pinkett, che ha sposato Will Smith nel 1997, "La mia memoria è un po’ così… ho frequentato molte persone ma Alfonso e io siamo usciti una volta”. Proprio il fugace appuntamento fu in un certo "galeotto" per l'amore tra Jada e Will. Sarebbe stato lo stesso Ribeiro a presentarla a Smith sul set di Willy, il principe di Bel Air, in cui lei si era recata per un provino per il quale alla fine non venne presa. L'attrice afroamericana non riuscì ad aggregarsi al cast di una serie tra le più cult dell'epoca, ma trovò il grande amore della sua vita. All'epoca, Smith era ancora sposato con la prima moglie Sheree Zampino, che lasciò (senza tradimenti) per la Pinkett. Il loro matrimonio è sopravvissuto alle crisi e dura da ben 21 anni: è una delle unioni più belle e longeve della storia recente di Hollywood.

Ma Alfonso Ribeiro smentisce

E Ribeiro che dice? L'attore ed ex concorrente del Ballando con le stelle americano ha una versione dei fatti un po' differente. Su Twitter, sostiene che i ricordi della Pinkett Smith vacillino: “Mi dispiace Jada. La tua memoria scarseggia. Siamo solo andati a pranzo con la tua famiglia quando entrambi siamo apparsi in Tutti al college (spin off de I Robinson, ndr), l'anno prima che tu diventassi uno dei protagonisti della serie”. A quel punto, lei ha replicato scherzosamente: "Colpa mia Alf… Pensavo che quello fosse un appuntamento!". Come saranno andate davvero le cose?