Jennifer Aniston sta adottando una bambina”: lo scrive il magazine Closer secondo il quale la celebre attrice hollywoodiana si starebbe preparando ad accogliere una figlia adottiva. Un’indiscrezione che ha fatto il giro della rete, come tutto ciò che riguarda tutte le news, o presunte tali, che fanno riferimento all’attrice abbinata al tema della maternità. Ma questa volta la Aniston non lascia correre e smentisce seccamente la fake news.

“Una montatura”, Jennifer Aniston smentisce

A proposito della presunta adozione verso la quale la Aniston si sarebbe avviata, mettendosi in contatto con l’orfanotrofio messicano Casa Hogar Sion, Closer scrive: “Sapevano quanto Jennifer lo desiderasse e conoscendo la sua storia, dirlo da parte sua è stato un momento ancora più toccante. È stato bello condividere e celebrare questo capitolo della sua vita”. La rivista parla addirittura di un periodo, giugno 2021. Ma a TMZ una rappresentante dell’attrice smentisce: “Si tratta di una montatura”. La nota prosegue specificando che qualsiasi annuncio in tal senso è “falso” e “mai accaduto”.

Jennifer Aniston
in foto: Jennifer Aniston

Jennifer Aniston e il tema della maternità

Il tema della maternità, costantemente accostato alla Aniston negli anni, ha finito per indurre l’attrice a esporsi pubblicamente sulla questione. Stanca dei continui rimandi al fatto che non avesse figli e alle indiscrezioni, risultate sempre false, circa sue presunte gravidanze, l’attrice decise di mettere un punto alla vicenda, chiarendo il suo punto di vista in un’intervista rilasciata nel 2018:

Forse il mio scopo su questa Terra non è quello di procreare. Le persone si fanno idee sbagliate su di me: Jen non riesce a tenersi un uomo; Jen rifiuta di avere un bambino perché è egoista e impegnata nella sua carriera; Jen è triste e affranta. Primo, con tutto il dovuto rispetto, non ho il cuore spezzato. E in secondo luogo, queste sono ipotesi sconsiderate. Le persone non sanno cosa ho passato da un punto di vista medico o emotivo. C'è una pressione sulle donne a essere madri, e se non lo sono, allora sono considerate come merce danneggiata. Forse il mio scopo su questo pianeta non è quello di procreare. Forse ho altre cose che dovrei fare. Per la maggior parte del tempo riesco a ridere di questi titoli assurdi. Mi concentro sul mio lavoro, i miei amici, i miei animali e su come possiamo rendere il mondo un posto migliore. Il resto è spazzatura