Una bufera si è abbattuta su Francesco Chiofalo in seguito al servizio trasmesso da Le Iene nella puntata del 20 gennaio 2019. La trasmissione ha mostrato le immagini della tac al cervello cui si è sottoposto Francesco qualche tempo fa, la stessa foto postata sui social dallo stesso Chiofalo insieme ai video shock in cui aveva raccontato di essersi malato. All’epoca, via Instagram. Il giovane aveva coperto la data dell’esame, data che è invece comparsa nei video pubblicati da Le Iene. Quella tac è stata fatta il 21 luglio scorso, poco prima che il romano partisse per Temptation Island Vip.

Chiofalo si giustifica in un video

Dopo che una violenta tempesta di commenti si è abbattuta su di lui – c’è chi ritiene che Chiofalo abbia taciuto informazioni essenziali, raccontando una versione “rivisitata e corretta” di questa storia – Francesco è intervenuto sui social per fare chiarezza: “Voglio parlare del video fatto prima di Natale, dove dicevo che stavo male. Quel video è stato girato in un momento di poca lucidità, non sono mai stato così male in vita mia. Feci quel video per spiegare ai followers il motivo della mia assenza, ho spiegato a grandi linee quello che stava accadendo. Ho avuto uno sfogo, ho dovuto spiegare perché stavo male. Non sono stato attento a spiegare altro, non sono entrato nel dettaglio di come ho saputo del mio tumore. L’ho saputo mediante un incidente stradale che feci a fine luglio. Il medico mi disse che avevo una macchia di sangue enorme che poteva essere un tumore, una macchia di sangue che si sarebbe riassorbita. All’inizio ho avuto il rifiuto di questa cosa, pensavo fosse una macchia di sangue. Ero convinto non fosse nulla e avevo deciso di fare i controlli più in là. In quell’ospedale non potevano dirmi se era un tumore perché non avevano la macchina per vedere precisamente di cosa si trattava. Poco dopo sono partito per Temptation Island Vip, per cui non sono riuscito a fare ulteriori controlli. Ero tranquillo, mi avevano detto che poteva essere una macchia di sangue. Tornato da Temptation Island Vip faccio ulteriori controlli e mi viene comunicato poco prima di Natale che quello era un tumore che stava schiacciando dei centri nervosi e che doveva essere levato immediatamente mediante un’operazione di microchirurgia molto pericolosa. Mi sono ritrovato a scegliere: fare finta di nulla e morire, oppure sottopormi a un intervento pericoloso”.

Il timore legato all’intervento

Francesco cerca di sgombrare il campo da ipotesi ed elucubrazioni su date ed eventuali retropensieri taciuti in occasione dei video postati a dicembre. Si concentra nello spiegare il suo stato d’animo e quanto è accaduto con l’intervento al quale ha deciso di sottoporsi: “Volete che vi dica che l’intervento è stato una passeggiata? Non è così. È stata un’operazione pericolosa. Per quanto riguarda la tempistiche, non vi ho detto caz**te. L’incidente automobilistico l’ho fatto a luglio ma che fosse un tumore l’ho scoperto pochi giorni prima dei video. Per questo li ho girati, perché ero distrutto. Semplicemente, ho voluto sintetizzare, non pensavo che da qui potesse nascere una questione”.