Arriva la proposta indecente della pornostar romena ma naturalizzata italiana ai nostri calciatori: "Per girare una scena porno scritturerei senza dubbio Marchisio e Balotelli".

Giornata decisamente "caliente" per le Nazionali impegnate ai Mondiali 2014 in Brasile, perché dopo le peripezie hard di Marlen Doll che ha fatto sesso per 16 ore di fila in onore del passaggio del turno del Cile, arriva la proposta indecente della nostrana Lara De Santis. La bellezza rumena, ma naturalizzata italiana, del porno di casa nostra ha fatto uno speciale "in bocca al lupo" ai giocatori azzurri in vista del match atteso domani pomeriggio contro il Costa Rica. Ma c'è di più. Come ci segnala il portale HardCelebrity.com, la bella bionda rivela che se dovesse scegliere degli azzurri per girare una scena a luci rosse, non avrebbe dubbi su chi puntare.

Se potessi scegliere due azzurri per girare una scena porno, senza dubbio, scritturerei Marchisio e Balotelli. Il primo ha due occhi azzurri che mi fanno impazzire. Il secondo, con la sua prestanza fisica, immagino sia dirompente a letto come sul campo… Sul set, assieme, sono certa che faremmo scintille!

La forza di Balotelli e le geometrie di Marchisio per Lara De Santis che ha trovato un modo naif, ma sicuramente efficace, per far parlare un po' di sé. I mondiali di calcio brasiliano si stanno rivelando una vetrina incredibile per tutte le bellezze dal mondo. Ce n'è per tutti: dalle tifose sexy a quelle vip, dalle bordocampista avvenenti e sensuali alle wags, le compagne dei calciatori. È tutto materiale caldissimo per il gossip internazionale e per i suoi lettori.

Il caso della pornostar cilena: sesso no stop con i tifosi

La differenza che c'è tra Lara De Santis e Marlen Doll è abbastanza evidente: la bella Lara non si è offerta volontaria per nessuna scommessa. La pornoattrice cilena invece, dopo aver portato fortuna nella partita d'esordio della "roja" allenata da Sampaoli e nel secondo match contro la Spagna, ha alzato la posta in palio, offrendo 16 ore di sesso in caso di vittoria del Mondiale. Questa volta, però, gli invitati al banchetto, sarebbero proprio i calciatori del Chile: un incentivo in più per arrivare fino in fondo?