Se la stragrande maggioranza dei fan di Marco Carta ha accolto con orgoglio la decisione dell’artista di smettere di nascondersi e il suo coming out, esiste ancora una piccola fascia di utenti che ha approfittato della rivelazione del giovane per attaccarlo. Su Instagram, Marco è stato acclamato dai suoi fan che gli hanno riconosciuto il coraggio di rivendicare finalmente la sua libertà, sotto ogni punto di vista. Alcuni haters, tuttavia, hanno approfittato di quanto stava accadendo per attaccarlo.

La replica di Carta agli haters

Deluso da te, Marco. L’omosessualità è una malattia” scrive sui social un utente, con tanto di nome e cognome. Caustica – e da applausi – la replica di Marco: “Sì, ed è anche contagiosa quindi vedi di sparire o te la becchi anche tu!”. Altri, invece, hanno pensato di attaccare l’artista utilizzando i più beceri insulti tratti dalla gamma di idiozie abbinate all’omosessualità. Anche in quel caso, Carta ha dato prova di grande eleganza. Ha preferito evitare di scendere ai medesimi livelli, dimostrandosi una volta di più un uomo sensibile e intelligente.

Il coming out a Domenica Live

Marco ha scelto di fare coming out in diretta tv a Domenica Live, ospite di Barbara D’Urso. “Il mio nuovo singolo che uscirà domani parla di due appuntamenti. Il primo è stato l’appuntamento mancato con mio padre, dove io l’ho aspettato fermo sulle scale e lui non è mai arrivato. Per me è passata, l’ho perdonato, pace all’anima sua. Il secondo appuntamento è il mio primo bacio, il primo bacio che mi ha lasciato senza respiro, il primo bacio che ho dato a un ragazzo che ho amato. L’ho detto” ha confessato l’artista sardo, non più disponibile a vivere in silenzio la sua sessualità. Poi, già consapevole di quanto sarebbe potuto accadere in rete, aveva chiesto rispetto: “Mi spaventata uscire da qua e ritrovarmi sui social. In questo momento accanto a me c’è una persona speciale, il mio compagno. Spero che il mondo fuori accolga questa cosa con tanta tranquillità”.