Il Festival di Sanremo 2020 è destinato a passare alla storia della kermesse per la leggendaria reunion dei Ricchi e Poveri: per la prima volta dopo 40 anni dallo scioglimento (o meglio, del ridimensionamento) del celebre quartetto, il pubblico può rivedere sul palco la formazione originale composta da Franco Gatti, Angela Brambati, Marina Occhiena e Angelo Sotgiu, che debuttò proprio a Sanremo esattamente 50 anni fa con la canzone "La prima cosa bella". Ecco perché si sciolsero nel lontano 1981, restando solamente in tre.

La rottura prima di Sanremo 1981

Attivo artisticamente dal 1967, il gruppo nacque come quartetto polifonico, formato da due voci maschili e due voci femminili, secondo la tradizione dei gruppi vocali americani. Tutti e quattro genovesi (ma con Sotgiu di origine sarda), ebbero grande fortuna negli anni 70. Poi, un episodio di vita privata guastò irrimediabilmente l'armonia tra Angela Brambati e Marina Occhiena, portando all'allontanamento di quest'ultima dal gruppo. Era il 1981 e i Ricchi e Poveri decisero i salire sul palco di Sanremo soltanto in tre, per portare il loro celebre pezzo "Sarà perché ti amo". Il gruppo che per anni era stato una sorta di versione italiana degli Abba era diventato un trio, destinato comunque ad avere ancora una carriera di enorme successo. Poi, nel 2016, i Ricchi e Poveri sono diventati un duo, quando Franco Gatti ha annunciato di voler lasciare il gruppo, in seguito alla morte del figlio Alessio.

Marina Occhiena e la relazione con il compagno di Angela Brambati

Il "fattaccio" che squassò il quartetto fu semplicemente una storia di tradimenti. Marina Occhiena, infatti, iniziò una relazione con Marcello Brocherel, il compagno di Angela Brambati e padre di suo figlio Luca. "Ci siamo innamorati", dichiarò Marina di recente in un'intervista a Caterina Balivo, spiegando che la relazione con Brocherel si interruppe poco tempo dopo. In seguito, la Occhiena (che in precedenza fu legata per un periodo anche con Franco Califano) ha sposato Giuseppe Giordano, suo marito dal 1991, e da lui ha avuto un figlio.

L'aneddoto su Sanremo raccontato da Pupo

A proposito di questo turbolento divorzio e dell'esibizione a Sanremo 1981 con "Sarà perché ti amo", recentemente Pupo ha raccontato a Fanpage.it un curioso retroscena che svela molti dettagli rimasti finora ignoti e spiega cosa accadde dietro le quinte del Festival:

Freddy Naggiar cominciò a fare delle trattative per far uscire Marina, perché la voce identificativa del gruppo era chiaramente Angela. Successe che lei non se ne voleva andare e le prove di Sanremo le hanno sempre fatte in quattro. Freddy quindi prese da una parte Marina e le diede un compenso che la convinse ad uscire. Sulle cifre se ne sono dette tante, addirittura si è parlato di 150 milioni dell'epoca, ma non è vero: erano circa 20 milioni, pagati in maniera "attraente". Lei accettò e si è rivelata la scelta più sbagliata della carriera, visto il successo mondiale dei Ricchi e Poveri negli anni successivi.