Succede tutto così, di questi tempi. Anziché dirsi le cose in faccia le persone preferiscono esprimere i propri giudizi attraverso i social network, e magari finire per litigare con qualcuno digitando su uno smartphone quello che si vuole dire a qualcuno, anche se quel qualcuno ce l'hai a pochi metri di distanza. Sarebbero queste le parole di un qualsiasi attempato passatista, ostile a qualsiasi forma di novità, per commentare il battibecco social che si è consumato nelle scorse ore tra Enrico Silvestrin e Baby K.

L'affondo si Enrico Silvestrin

I due ieri sera si sono trovati nella stessa trasmissione, il Grande Fratello Vip, lui ex concorrente eliminato qualche settimana fa, lei ospite degli inquilini della casa per una piccola performance. Che a quanto pare non è piaciuta allo stesso Silvestrin, uno che di musica ne ha masticata e ne mastica parecchia, essendo stato uno dei volti più noti della storia di Mtv Italia e che da una vita lavora a stretto contatto con il mondo discografico. Basta un tweet dell'ex concorrente a scatanare tutto, con tanto di omissis: "Ogni volta che (canta?) Baby K, un compositore muore".

Baby K non sta a guardare

Piccata la risposta della cantante, che a notte fonda, sempre attraverso il social network cinguetta: "Che c'è, non avevi il coraggio di taggarmi pubblicamente? Complimenti, molto pro… e comunque sempre viva la musica. Auguri per tutto". A quel punto Silvestrin prova a sdrammatizzare e ridimensione: "Tesò un pizzico in più di ironia che si scherza, non la prendere sul personale o mi fai ricredere. Leggi cosa posto e capisci che Twitter faccio. Su dai. E su Instagram ti ho ampiamente taggata. Un abbraccio". Ma per quanto lui voglia smorzare, il tentativo innesca un botta e risposta piuttosto acceso:

Ah adesso si scherza? Ma tu cosa conosci di me, il mio curriculum, i pezzi che scrivo? E tu saresti un sostenitore della musica? Sei contento dei dieci commenti che ti hanno lasciato per prendermi per il culo? Scusa ma tu cosa promuovi? A cosa Servi?

E non è tutto. Silvestrin risponde ancora: "Ok dai, ho capito il genere almeno. Ma non della tua musica. Umano. Potessi consigliarti un negozio di ironia lo farei. Non servo a te come tu a me. Piacere mio. Breve ma intenso. Saluti". Ma non finisce qui: "Quanta falsità, aggiungo anche maturità – scrive Baby K – quella roba che scrivi non fa bene a nessuno e da te mi aspettavo altro, per quanto non ti conosca. Buona vita". 

Baby K cancella i suoi tweet contro Silvestrin

Il siparietto pubblico prosegue, ma dei tweet sparisce traccia dopo un po', tanto che Silvestrin in mattinata, contestando all'artista di aver cancellato quanto scritto precedentemente, pubblica su Twitter un collage di quanto accaduto, proprio perché la cosa venga ricordata a imperitura memoria.