William, Duca di Cambridge, ha descritto la morte della madre, la principessa Diana, in un documentario della Bbc che affronta il tema della salute mentale, sul quale sia lui che il fratello Harry e la moglie Kate sono forti attivisti da diversi anni. Il sentire la problematica familiare a livello emotivo e psicologico lo ha aiutato a sostenere il discorso intorno il lutto genitoriale, che può colpire quando meno te l'aspetti e lasciare un segno indelebile. "Un dolore senza uguali", così l'ha definito, parlando di fronte la telecamera e mostrando, ancora una volta, il suo lato più umano.

Il primogenito di Carlo e Diana, ed erede al trono britannico, ha voluto porre l'attenzione anche sull'atteggiamento algido e anaffettivo con il quale si è soliti connotare il popolo inglese. Un modo di essere, e di fare, che il Duca di Cambridge ritiene appartenga a un tempo ormai passato, che fu particolarmente duro e ostico, niente a che vedere con il presente, nel quale a suo parere "la gente ha bisogno di rilassarsi un po' e riuscire a parlare delle proprie emozioni, perché non siamo robot".

Intanto, di recente,  è spuntato anche un uomo che afferma di essere il figlio segreto di Carlo e Camilla, ergo il fratellastro di William e Harry. Si chiama Simon Charles Dorante-Day, ha 53 anni ed è originario del Regno Unito, nonostante viva in Australia da molti anni. L'uomo afferma di avere le prove che dimostrerebbero le sue origini e sarebbe disposto da subito a sottoporsi alla prova del DNA, che senza dubbio infiammerebbe gli animi della Famiglia Reale. Stando alla versione di Dorante-Day, all'epoca del concepimento Carlo aveva 17 anni e Camilla ne aveva 18, mentre, conti fatti, la principessa Diana Spencer ne avrebbe avuti soltanto 5. Il segreto gli sarebbe stato rivelato dai nonni, che hanno prestato lavoro nelle tenute reali, come fattorini.