James Hewitt, noto per essere stato forse il più celebre tra gli amanti della principessa Diana, è stati colpito da infarto e ictus la scorsa notte, come riferiscono i media britannici. Ex ufficiale di cavalleria nell'esercito britannico, il 59enne di origine nordirlandese è stato trasportato d'urgenza presso l'ospedale Royal Devon and Exeter Hospital, nel sud della Gran Bretagna.

L'amore con Diana, la presunta paternità di Harry.

Hewitt ebbe un'appassionata relazione con la principessa del Galles durata circa cinque anni,  dal 1986 al 1991. La liason venne resa pubblica nel 1994, sei mesi dopo il suo ritiro dalla vita militare, nel libro "Princess in Love" scritto da Anna Pasternak con la testimonianza di lui stesso. L'anno successivo Diana confermò la relazione in un'intervista al programma britannico Panorama. La vicenda è stata anche al centro di un film con Julie Cox e Christopher Villiers.

Hewitt raccontò successivamente che la fine della storia con Diana lo portò addirittura sull'orlo del suicidio. Negli anni si è diffusa la voce secondo cui sarebbe il padre biologico di Harry, secondogenito della principessa nato nel 1984. Recentemente Hewitt ha però smentito la paternità del principe: “Poveretto, queste voci fanno più male a lui che a me”.