Grande lutto nel mondo del circo italiano, che saluta per sempre la sua regina assoluta. A 84 anni è morta Moira Orfei, la grande matriarca della famiglia più conosciuta del nostro universo circense. La notizia arriva dal sito Circo.it e da un tweet del giornalista Gabriele Parpiglia, primo a comunicare il triste lutto

Giorni di dolore e stanotte ci ha lasciato la regina del circo Moira Orfei. Onorato di averla conosciuta grazie a Luca il suo angelo custode.

All’anagrafe si chiamava Miranda ed era nata a Codroipo il 21 dicembre 1931, nel piccolo circo del padre Riccardo.

"Moira Orfei è morta durante la notte, nel sonno"

Fanpage.it ha raggiunto l'ufficio stampa di Moira Orfei. Secondo quanto apprendiamo, la regina del circo si sarebbe spenta durante il sonno. Sposata dal 1961 con  Walter Nones, inaugurò nel 1963 il "Circo di Moira Orfei”. I suoi spettacoli rivoluzionarono il mondo del carrozzone, con il passaggio dall’estetica della grande attrazione dei primi anni ‘70 (come “l’uomo proiettile”), al colossale Circo sul Ghiaccio con due piste. A Moira è legato anche lo spettacolo a rivista con Alighiero Noschese (Follie sul Ghiaccio, 1974) e la scelta di attingere ad artisti dell’enorme serbatoio sovietico negli anni ‘80 con Moira più Mosca.
Dal 1975, sotto diverse insegne, il complesso comincia ad effettuare numerose tournée all’estero. Da ricordare quella del 1977 in Iran, quando il circo rimane bloccato con 100 artisti e 50 animali in seguito all’insurrezione popolare. Viene mobilitato il Ministero degli Esteri che fa inviare la storica Achille Lauro a recuperare personale, animali ed attrezzature. Quello di Moira Orfei è inoltre stato il primo circo italiano a conquistare, nel 1987, un Clown d’Oro al Festival Internazionale del Circo di Montecarlo, con un numero di 12 tigri. Moira lascia il marito Waolter, i figli Stefano e Lara e nipoti.

La carriera cinematografica.

Oltre alla carriera circense, Moira è celebre per la sua prolifica attività cinematografica: dagli anni 60 apparve in una cinquantina di fil, oltre a numerose apparizioni in programmi televisivi. Girò moltissime pellicole parodiche e peplum, come Il figlio dello sceicco, Zorro contro Maciste ma apparve anche in Casanova '70 e Straziami, ma di baci saziami.