All'Isola dei famosi 2017, cadono le maschere. Quell'affetto reciproco che i naufraghi continuavano a professare – ad eccezione di Raz Degan, naturalmente – inizia a vacillare. In particolare, è stata messa in dubbio la sincerità di Giulio Base.

Simone Susinna ha accusato l'attore di avergli assicurato che avrebbe nominato Raz Degan, ma alla fine ha fatto il suo nome. Quindi ha aggiunto: "A questo punto mi sembra che pensi di più al gioco, altrimenti me l'avresti detto prima di volermi nominare. Non devi dirmi ‘Nomino Raz', almeno lui le cose te le dice in faccia".

Giulio Base ha ammesso di aver in qualche modo influenzato le nomination della settima puntata dell'Isola dei famosi: "Dopo la prova leader ho detto a Nancy, io e Malena votiamo Raz e tu ed Eva votate Simone. Nancy ha detto che non ti avrebbe votato, che preferiva votare Raz…". A questo punto, Nancy e Malena si sono risentite. Hanno rintracciato nelle parole dell'attore, la volontà di attribuire una strategia presumibilmente sua, alle due naufraghe. Una volta allontanatasi dal gruppo, la cantante partenopea si è sfogata con l'amica

"Ora voleva far credere a Simone che io e te abbiamo fatto la strategia. Ma è lui che è venuto vicino a me e ha detto ‘nomina Simone'. E io ho detto ‘No, Simone non lo nomino perché ho già pensato da una settimana, che la mia nomination è Raz'. Chi sei tu per farmi cambiare la nomination? Qua ognuno sta facendo il suo gioco. Parliamoci chiaro, a te non piacerebbe vincere? Che stiamo facendo qua. È vero che è un gioco, che ci stiamo divertendo ma ognuno vuole arrivare al traguardo. Io pensavo di portare con me delle persone fidate. Lì invece, Samantha si espone sempre e lui si nasconde dietro di lei".

Malena si è detta d'accordo con Nancy Coppola e ha concluso

"Siamo andate avanti con l'affetto, ci fidavamo di lui pensando che fosse una guida, ci ha trattato come fossimo delle cretine, le belle addormentate nel bosco un giorno poi si svegliano. Noi siamo state usate per arrivare fino alla fine. Noi ci siamo fidate e ora fanno sembrare noi quelle che hanno fatto la strategia. A me non sta bene che lui venga a dire ‘Vota quello', io decido con la mia testa. È brutto vincere sfruttando gli altri, facendogli credere che ci sia una stima. Sai cosa dice il proverbio? Che il diavolo ti accarezza quando vuole l'anima, lui ci ha accarezzato bene bene e si è fatti tutti i calcoli. Con queste persone, bisogna fare buon viso a cattivo gioco".