Uno dei momenti più emozionanti nella semifinale dell'Isola dei Famosi 2017 è stato l'abbraccio tra Samantha De Grenet e il figlio Brando. Eliminata nella puntata precedente dal televoto, la showgirl romana ha scelto di non andare sulla spiaggia dei Primitivi, con la possibilità di sbarcare in finale, ma di tornare direttamente a casa dalla sua famiglia. Proprio le persone a lei più care erano in studio nella decima e penultima puntata, quando si è presentata bellissima in abito bianco dopo essere tornata dall'Honduras. Abbiamo visto così il piccolo Brando, il figlio di 10 anni che ha avuto dal marito Luca Barbato.

Il piccolo era apparso anche nella seconda puntata dell'Isola, in un commovente videomessaggio di sostegno per la mamma. "Ho dato il bello e il brutto di me, ho fatto  vedere chi è Samantha", ha raccontato la De Grenet facendo il bilancio della sua avventura all'Isola e spiegando quanto le sia mancata la famiglia: "Stare lontano da casa, da mio figlio, da mio marito era la cosa più difficile. Quando il pubblico ha deciso di farmi uscire ho voluto dargli retta. La mia Isola era finita lì, volevo tornare da chi mi ama per quella che sono".

Samantha con Brando e Luca Barbatoin foto: Samantha con Brando e Luca Barbato

Il doppio matrimonio di Samantha De Grenet con Luca Barbato.

La storia d'amore tra Samantha e Luca Barbato è una vera favola a lieto fine. Dopo un breve matrimonio in giovane età, la De Grenet ha infatti sposato l'ingegnere il 1º luglio 2005 con rito civile a Terni. Due anni più tardi, dopo la nascita di Brando (2006), la coppia si è separata, per poi ritrovarsi anni dopo. Nel 2014 Samantha e Luca sono tornati insieme, per risposarsi in chiesa nel settembre 2015. La showgirl raccontava così la riconciliazione e il trionfo del loro amore

Luca ed io dopo anni di separazione come marito e moglie ma sempre vicini ed uniti come genitori, abbiamo capito che il nostro amore era molto più forte delle nostre fragilità ed incomprensioni, rancori e delusioni e che nulla potevamo contro quello che qualcuno aveva deciso essere il nostro futuro.